“Tanfo di mafia”. Finocchiaro (Megafono): ” Eller, riporta il tuo naso in Toscana”. Fratelli d’Italia vuole le scuse

Finocchiaro Massimo per nuovoAnche il coordinatore provinciale del Megafono, Massimo Finocchiaro, interviene sulla dichiarazione del’assessore al Bilancio, Luca Eller Vainicher, relativa al ‘tanfo di mafia’ che il toscano sostiene ammorbi Messina. Questa la nota di Finocchiaro:

Che Eller fosse arrivato a Messina con già la “puzza” sotto il naso era evidente ai più.
Strano che il “proconsole romano”, che nel suo profilo FB fino a qualche giorno prima del suo incoronamento decantava, (inondando le sue perle di buonismo di hashtag), le bellezze dei luoghi siciliani e messinesi, l’accoglienza e la laboriosità delle persone del sud, dell’amatissima Sicilia, e più specificamente di Messina, solo oggi, dopo giorni tormentati per la situazione economica finanziaria del Comune di Messina, che va oltre il pirandelliano, faccia queste affermazioni di cattivissimo gusto. Non perché le stesse non abbiamo un fondamento di verità ma perché sanno tanto di stizza, sanno tanto di chi parla tanto di democrazia ma non accetta il confronto e le critiche (come quando attacca, sempre in un suo post, i suoi ex consiglieri ex PD che lo hanno costretto alle dimissioni nel suo precedente incarico e successivamente hanno fatto la sfiducia al Sindaco).
Caro Eller, dici bene che non capisci, non capisci perché sei accecato dal pregiudizio e dalla tua saccenteria (ostentazione noiosa e irritante della propria erudizione, delle proprie cognizioni, spesso superficiali e, talvolta, solo presunte, vedi Treccani.) Non lo esplicito perché penso che chi legge non conosca il sostantivo “saccenteria” ma perché rende proprio bene ciò che voglio dire.
Caro Eller, questa città, come tante altre città del Sud, sa bene cosa è la mafia, questa città ha pianto per gli orrori della mafia, caro Eller, questa città ha avuto anche tante vittime innocenti di mafia ed ha saputo reagire, ha combattuto per la ricerca di tante verità, ha rotto muri di omertà tra gli imprenditori, tra la gente comune e nelle amministrazioni, e sono tante, tantissime, la stragrande maggioranza, le persone che hanno detto e dicono NO ALLA MAFIA nella loro quotidianità. Per cui caro Eller riporta il tuo “naso” nella tua amata Toscana se non riesci a respirare l’aria pulita che ogni giorno, “senza ciprie e senza profumi francesi” proviamo a far respirare ai nostri figli. Non accettiamo lezioni di legalità da chi si limita a pubblicare qualche post e qualche foto sul proprio profilo Facebook, rendiamo regolarmente onore invece a chi, anche sottovoce e senza proclami, si impegna nella lotta alle mafie e al malaffare e concretizza FATTI.
Caro Eller forse avresti dovuto raccontarci di “altro” lezzo che ha sentito il tuo naso in passato, ma forse, lo hai dimenticato”.

 

E dal coordinamento città di Messina di ‘Fratelli d’Italia, arriva il seguente comunicato:
“Con riferimento alle dichiarazioni licenziate sui social network dal neo assessore al bilancio del Comune di Messina, Fratelli D’Italia, Alleanza Nazionale, esprime profondo rammarico, sdegno e vergogna per le impronunciabili e certamente fuori luogo parole del professionista toscano.
I coordinatori cittadini di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, partito da sempre in prima linea nella lotta alla mafia, invitano il sopradetto professionista a scusarsi pubblicamente con la comunità messinese oltraggiata dal suo comportamento, nonché a rassegnare immediatamente le dimissioni dall’incarico incautamente conferitogli dal sig. Sindaco di Messina.”

(382)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *