Sfiducia in aula dopo il 9 febbraio. Martedì toccherà alla Messinaservizi Bene Comune

consiglio comunaleAnche dopo l’odierna riunione dei capigruppo non è stato scelto il giorno in cui il consiglio comunale discuterà la mozione di sfiducia. Un piccolo passo in avanti però è stato fatto, visto che l’atto approderà tra i banchi del civico consesso solo a partire dal prossimo 9 febbraio (l’ultimo giorno utile è il 18 febbraio).

Intanto il consiglio comunale si interroga su che utilità abbiano delle sedute di commissione svolte in questo clima di sfiducia. Qualche consigliere, a partire da Nino Carreri (capogruppo dei Dr), da giorni suggerisce di “congelare” l’attività politica e amministrativa in attesa del dibattito sulla mozione, ma nonostante alcuni pareri contrastanti l’aula ha deciso di non fermarsi e di continuare l’attività.

In programma ci sono atti di una certa rilevanza, su tutti la discussione sulla delibera per la nascita della Messinaservizi Bene Comune che, su indicazione del consigliere Francesco Pagano, si è deciso di incardinare nell’Ordine del Giorno del primo consiglio utile che si svolgerà martedì prossimo. Intanto ci sono da fugare i dubbi sull’altra delibera, quella che riguarda il contratto di servizio della nuova società, ancora ferma  in commissione bilancio. Sotto questo punto di vista un piccolo salvagente è arrivato dal tribunale fallimentare che ha spostato a giorno 22 febbraio la data  dell’udienza per il fallimento di Messinambiente che in un primo momento era stata fissata per il prossimo 8 febbraio.

La situazione però rimane incerta, perché questo clima di sfiducia vanifica ogni tipo di confronto politico. Emblematico è ciò che è successo  durante l’odierna seduta della commissione ai servizi sociali, dove il presidente, Giuseppe De Leo, aveva annunciato le proprie dimissioni poi rientrate grazie all’intervento di alcuni colleghi che hanno manifestato la loro stima verso l’operato dell’ex capogruppo del Megafono, che ha deciso non fare alcun passo indietro .

(67)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *