Sfiducia Accorinti, Normanno lancia il sondaggio. La parola ai lettori

accorinti-che-fa-3Sfiducia sì o sfiducia no? Questo il tormentone che ormai da mesi riecheggia nei corridoi di Palazzo Zanca.

Ma domani si farà sul serio: alle 17 il Consiglio comunale si riunirà per votare la mozione e decidere se porre fine all’amministrazione targata Renato Accorinti o dare al primo cittadino la possibilità di rimanere in carica fino al 2018.

Com’è noto, qualora l’Aula approvasse la sfiducia (servono 27 voti favorevoli), Messina andrebbe incontro ad un breve periodo di commissariamento per poi tornare alle urne già il prossimo giugno.

La decisione spetta ai consiglieri comunali, ma la nostra redazione ha pensato di chiamare in causa direttamente voi lettori. Vi invitiamo, quindi, a prendere posizione sull’argomento, tramite il nostro sondaggio.

risultato-sondaggio-sfiducia-sfiducia-Renato-Accorinti

Aggiornamento

Alle  13 di oggi, a poche ore dal voto del Consiglio Comunale sulla sfiducia, abbiamo concluso il sondaggio lanciato ieri pomeriggio. La redazione di Normanno ringrazia i propri lettori per aver partecipato così numerosi, ed averci consentito di “tastare” il polso della cittadinanza in un momento così importante per l’immediato futuro della città di Messina.

Ci teniamo a specificare che abbiamo provveduto ad epurare il sondaggio dei voti contraffatti, ringraziamo gli utenti che ci hanno segnalato il problema consentendoci di intervenire tempestivamente.

(6193)

13 Comments

  • Fiorenzo scrive:

    DARE SFIDUCIA A QUESTO POVER’UOMO SENZA ARTE NE PARTE SIGNIFICHEREBBE METTERE IN GINOCCHIO UNA CITTA’.
    MERITEREBBE ESSERE PRESO A CALCI E SPEDITO A CASA MA PURTROPPO AVERE UN COMMISSARIO SAREBBE LA ROVINA PIU’ DI QUANTO CI HA ROVINATO IL TIBETANO BARBUTO. ASPETTIAMO IL FINE MANDATO E POI BUTTIAMOLO ALLE ORTICHE.

    • Giovanni scrive:

      DOVREBBERO ESSERE PRESI A CALCI COLORO CHE NEL PASSATO HANNO AFFOSSATO LA CITTA’, UNA CITTA’ “BABBA” DOVE COMANDA DA SEMPRE LA MAFIA DEI COLLETTI BIANCHI, UNA CITTA’ ABITATA DA CITTADINI INCIVILI, APATICI, MENEFREGHISTI, RASSEGNATI.

  • dario scrive:

    I messinesi forse si meritano gente che ruba come i precedenti sindaci magari sono più contenti….. accorinti ha fatto tanto per messina e lo sta facendo . Si ad accorinti!

  • Sofia Martino scrive:

    A calci meriterebbero di essere presi coloro che MESSINA l’hanno governata per decenni, riducendola un dormitorio, deprivandola di intelligenze, mortificando il suo patrimonio storico-culturale. Molti di loro oggi conoscono le patrie galere, molti altri sono a tutt’oggi impelagati in vicissitudini giudiziarie vergognose.

  • alfredo scrive:

    L’onestà, il senso civico, l’etica del nostro sindaco Renato Accorinti è indiscutibile. Abbiamo avuto prima di lui operati disonesti, per cui non è mai stata richiesta nessuna mozione di sfiducia. Oggi la mediocrità si attacca alla sua maglietta e a tante altre ipocrisie borghesi. Io ritengo una grande fortuna, anzi un privilegio per la nostra città, avere come sindaco RENATO ACCORINTI, e sono sicuro che con il tempo può solo migliorare il suo operato. E’ un occasione che non può essere sprecata.

  • Michele scrive:

    Quest’uomo senza arte né parte si è messo in gioco per la sua città. Fallo anche tu se ne sei capace Fiorenzo!
    Troppo facile rimanere nell’ombra e criticare.

  • Chitè Giovanna scrive:

    Solo chi non vuol vedere o chi non ha potuto ottenere favoritismi può dire che questo sindaco non ha fatto nulla, dimenticando anche il dissesto in cui le finanze del comune versavano quando è stato eletto e che si tratta di una città in cui i suoi abitanti nella maggior parte dei casi fanno poco per mantenerla vivibile.

  • Serafino scrive:

    Buongiorno fiorenzo, perché mandarlo via a calci? Hai usato lo stesso termine con gli altri Sindaci che hanno combinato, nascosto, indebitato, è resa invivibile la tua città, a dimenticavo hanno anche rubato vai a vedere le ultime sentenze dei sindaci che hanno governato Messina, mi sa che tu sei un messinese che fino ad oggi sei stato accanto a questi personaggi, mi auguro che i tuoi prossimi siano di idee più oneste e meno affaristi e che vadano a nuotare in acque limpide e non torbide. Buona giornata

  • Aurelio scrive:

    Non facciamo tornare Messina nelle mani dei disonesti che hanno lasciato un mare di debiti.

  • Giancarlo scrive:

    Il consiglio pluriindagato che vuole sfiduciare un sindaco antimafia. E’ come se Riina accusasse Falcone e Borsellino.

  • GRAZIELLA scrive:

    Mi auguro che Accorinti non venga sfiduciato e che possa condurre a termine il suo mandato sostenuto da validi collaboratori. ACCORINTI NON MOLLARE !!!

  • LUCETTA scrive:

    Caro Renato, non si accanirebbero contro di te se non temessero che la rettitudine, la lealtà, la testimonianza di lavoro di pace e di resistenza alle mafie possano scalfire il potere occulto da troppi anni consolidato nella tua terra. E’ lo spirito della nonviolenza attiva, della rivoluzione gandhiana, della continua ricerca della verità che fa paura e che alcuni tentano di affossare con la sfiducia. Ma se la preghiera è la forza che sposta le montagne, noi preghiamo intensamente che proprio dalla tua Sicilia – dalla culla di Cosa Nostra – nasca con te un esempio al mondo che un SINDACO-PER-LA-PACE saprà indicare alla collettività la via del NUOVO buongoverno e della NUOVA cittadinanza solidale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *