Sel sugli arresti: “Formazione come bancomat elettorale e non per dare speranza ai giovani”

Erasmo PalazzottoIl deputato e coordinatore regionale di Sel, Erasmo Palazzotto, il garante della federazione messinese, Francesco Alparone, commentano così la vicenda giudiziaria della Formazione professionale: “Gli arresti di stamani a Messina delle mogli del deputato Pd Genovese e dell’ex sindaco Pdl della città, Buzzanca, relativi a indagini che da giorni investono il comparto della Formazione professionale in Sicilia ci confermano un quadro drammatico di immoralità, sprechi e abusi. La Formazione è stata usata non per dare speranza e futuro alle nuove generazioni ma come vero e proprio bancomat elettorale da cui tirar fuori ingenti somme di denaro e di voti. Un sistema marcio che sta coinvolgendo le maggiori formazioni politiche traeva la forza e la speranza dell’impunità. Il silenzio assordante dei vertici regionali e nazionali del Pd alimenta quel deleterio clima di sfiducia verso tutta la politica che rischia di essere letale per la democrazia, una gigantesca questione morale investe la politica siciliana e non si può continuare a far finta di non sapere e di non vedere”. Palazzotto e Alparone ricordano le inchieste sul sistema Giacchetto, le ultime rilevazioni sul voto di scambio ad Alcamo e il modello “Messina” che chiamano in causa sempre più spesso esponenti di primissimo piano del partito democratico.

(28)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *