Renzi a Messina: ecco tutte le tappe

La macchina organizzativa si è già messa in moto, con la città intera pronta a vestire l’abito della domenica, anzi, del sabato, per via dell’arrivo del Premier Matteo Renzi. Firma sul Patto per Messina e campagna per il Si al prossimo referendum costituzionale, ecco i motivi dell’arrivo del Presidente del Consiglio in città. Una visita voluta, desiderata ed agognata, ma il suo entourage ha fatto sapere più volte che un’eventuale presenza di Renzi a Messina, sarebbe stata legata solo alla firma di qualche importante atto. In più c’è pure un G7 da organizzare, quindi poi si va dritti a Taormina che sarà la sede dell’importante evento che metterà attorno a un tavolo i più importanti capi di stato del mondo.

matteo-renziIl Premier arriverà in città dopo aver vistato Palermo e Trapani, il primo atto della sua visita sarà la firma sul Masterplan che riguarda Messina, un atto su cui l’intera città si gioca tanto, se non tutto. Non Palazzo Zanca ne Palazzo dei Leoni, ma sarà l’Università il teatro delle firme che devono cambiare il futuro della nostra città e della nostra provincia. Sarà la prima volta che lo sguardo del Presidente del Consiglio incrocerà quello del sindaco Renato Accorinti, dopo le dichiarazioni di quest’ultimo alla trasmissione radiofonica “La Zanzara”, che hanno certamente inasprito i rapporti tra i due.

Più che mai però adesso serve fare buon viso a cattivo gioco, in fin dei conti all’interno della Giunta Accorinti c’è sempre quel “renziano” doc di Luca Eller. Ma c’è anche un risultato politico da portare a casa, un referendum da vincere con le unghie e con i denti, così via dritti verso il Palacultura, dove Renzi incontrerà tutto il “mondo” che ruota attorno al Si al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

(822)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *