Primo colpo di scena in Consiglio: Udc “tradito” sulla vicepresidenza. Gioveni: “La maggioranza non c’è più”

udcPrimo giorno di lavoro per il nuovo Consiglio comunale e primo colpo di scena. “Tradito” l’Udc dalla maggioranza di centrosinistra. Libero Gioveni, il prescelto del partito di D’Alia, a rivestire il ruolo di vicepresidente vicario paga a caro prezzo l’accordo tra Democratici riformisti e Pdl con l’aiuto fondamentale di pezzi sparsi del centrosinistra che hanno portato all’elezione del giovane Nino Interdonato dei Dr, con 27 voti, a vicepresidente vicario e di Nicola Crisafi del Pdl con 21 preferenze. Gioveni si è fermato a 20 voti e al termine della seduta ha tuonato: “La maggioranza di centrosinistra non è più tale rispetto ai risultati elettorali, prendiamo atto della rottura dei rapporti visto che non sono stati rispettati gli accordi, ci comporteremo di conseguenza”. Pare che l’Udc abbia proposto soltanto questa mattina ai Dr che la vicepresidenza vicaria dovesse andare a Gioveni e quella semplice a loro. E i democratici riformisti hanno risposto per le rime. I Dr hanno virato sul candidato del Pdl che per un solo voto ha avuto la meglio su Gioveni. Quest’ultimo, nonostante le contestazioni del gruppo, ha dichiarato di voler rinunciare ugualmente alla carica nel caso di modifiche in corso. Poi la proclamazione. Ma il primo giorno di attività politica del Consiglio vede già l’Udc più “vicino” alla giunta Accorinti. @Acaffo 

(38)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *