Precari, Coltraro: “L’ok alla proroga avvia la stabilizzazione e favorisce attività comunali carenti”

ars_siciliaOltre ventimila precari siciliani, centinaia solo nel comune di Messina, potranno essere stabilizzati, grazie all’approvazione del decreto legge da parte dell’Ars, che consente la proroga per i lavoratori  degli enti locali. Soddisfazione per l’obiettivo raggiunto è stata espressa dal capogruppo all’Assemblea regionale siciliane di Sicilia Democratica, Giambattista Coltraro.
L’ok alla proroga avvia la stabilizzazione e nello stesso tempo favorisce attività comunali carenti – afferma Coltraro – , con l’approvazione del ddl che proroga i contratti del personale precario degli enti locali in Sicilia, da parte dell’Ars, si apre un percorso ad ampio respiro per sanare così la piaga ventennale del settore occupazionale nella Pubblica Amministrazione siciliana, prolungatasi per un ventennio. In particolare – prosegue il deputato – rilevo di particolare efficacia l’approvazione della norma all’interno della stessa legge proroga, che stabilisce ferie pagate, diritto all’indennità di malattia e alla maternità per ex Pip, lavoratori socialmente utili (Lsu) e Rmi (categoria di precari assimilabile ai Pip nelle province di Enna e Caltanissetta), dunque si riconoscerà finalmente pari dignità ai lavoratori. Inoltre – conclude Coltraro- non va dimentica che la stabilizzazione degli 
Lsu sino a dicembre del 2019 avrà anche un impatto positivo sull’attività dei Comuni, troppo spesso carente.”

(137)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *