Ponte sullo Stretto, Renzi: “Può creare 100mila posti di lavoro”

Secondo Renzi il Ponte sullo Stretto  può creare centomila posti di lavoro. Lo ha dichiarato stamane nel corso dell’assemblea che celebra i 110 anni del gruppo Salini-Impregilo.  Il presidente del Consiglio ha indicato l’infrastruttura come parte del completamento della Napoli-Palermo. “Se siete nella condizione di sbloccare le carte e di sistemare quello che è fermo da 10 anni – ha detto rivolgendosi a Pietro Salini, numero uno del Gruppo – noi ci siamo. Il Ponte – ha sottolineato Renzi – crea posti di lavoro e ci mette nelle condizioni di togliere l’isolamento della Calabria e avere la Sicilia più vicina”.

Secondo il deputato Vincenzo Garofalo la proposta di Ncd diventa adesso realtà. “Abbiamo chiesto di aprire il fascicolo che in molti avrebbero voluto archiviare. Ci hanno accusato di essere populisti e di presentare un progetto per fare propaganda elettorale noi abbiamo messo sul tavolo dati, idee, numeri, studi. Siamo stati tenaci e Renzi pronto ad ascoltare. Oggi siamo soddisfatti. Napoli e Palermo potranno essere più vicine e l’Italia più strategica nel panorama europeo”.

Per il Pdr si tratta di un’occasione da non perdere. ““Saremo al fianco del Presidente Renzi e del Pd – ha commentato il deputato Beppe Picciolo – per contribuire, con i fatti, a  dare l’energia che possa ricaricare il Meridione e lo aspettiamo in riva allo Stretto per l’annuncio ufficiale del riavvio di un’opera che può cambiare il corso della storia della nostra terra. Sono convinto che il Ponte possa essere l’infrastruttura determinante per tornare ad avere una Sicilia più vicina, integrata e raggiungibile dal resto dell’Europa e, fatto non secondario, per togliere anche la Calabria dal suo isolamento. Noi ci crediamo e convintamente ci poniamo al fianco di chi non vuole più sentire parlare di un Sud piagnone e triste, incapace di cogliere le opportunità che la “storia” le offre. La nostra è una sfida in positivo ed in prospettiva  che servirà a ridare fiducia e speranza soprattutto alle nuove generazioni”.

(236)

1 Comment

  • …..tutte le cose giuste, col tempo, si risvegliano, anche al tempo di Gesù, Lazzaro, che era un giusto, si è risvegliato dalla morte………….con la sola differenza che nella nostra povera Città, governata da chi non vuole il bene dei messinesi, ad ogni buona occasione altro non si fa che affossarla, la resurrezione è molto complicata e difficile. Chissà come mai, chi governa la cittadina di Villa S.Giovanni, con molto buon senso, la pensa diversamente…………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *