Il piano antirapine di Gioveni: «Più controlli e luce nel centro città»

rapinaPanifici, pollerie, bar e ritrovi, i ladri non risparmiano i negozi del centro e non fanno sconti. Le vie più soggette a furti e rapine, negli ultimi tempi, sono state via Risorgimento, via Cesare Battisti,  via Luciano Manara, via Centonze, via Nino Bixio e altre ancora. Un crescendo di episodi di questo tipo che delineano una situazione allarmante. Il consigliere comunale Libero Gioveni denuncia il susseguirsi di questi incresciosi avvenimenti ai danni di diverse attività commerciali, verificatisi soprattutto durante le ora notturne.

«Nei negozi presi di mira ─ dichiara il consigliere ─ i ladri hanno fatto razzia di denaro, merce e registratori di cassa».

«Ciò che lascia sgomenti ─ aggiunge ─ è il fatto che il tutto è avvenuto a ripetizione nel giro di pochissimi giorni, ed è per questo che tali vili episodi non possono che rappresentare un serio campanello d’allarme per l’immediato futuro. A facilitare il “lavoro” dei ladri ha certamente contribuito la scarsissima illuminazione del vetusto impianto presente in questo fazzoletto di territorio del centro città, il cui rifacimento sarebbe tra l’altro auspicabile per rendere certamente più gradevole la permanenza serale dei cittadini nell’area pedonale e dintorni».

Pertanto, Gioveni chiede di beneficiare della presenza diurna dei “poliziotti di quartiere” all’interno dell’isola pedonale, per garantire più sicurezza ai cittadini; invita il Prefetto a intensificare i controlli notturni nel quadrilatero compreso fra via Santa Cecilia, viale San Martino, via Maddalena e via Cesare Battisti con un più costante e mirato servizio di pattugliamento mobile; esorta il Sindaco e l’Assessore ai Lavori pubblici a migliorare l’impianto di pubblica illuminazione nella zona.

(63)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *