Il Pd abbandona Genovese e si mobilita per Azzolini

pd logoNon sono ancora scemate le ripercussioni del voto al Senato che ha detto no all’arresto del senatore Antonio Azzolini, l’esponente Ncd coinvolto nell’inchiesta sulla bancarotta fraudolenta della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie, in provincia di Trani.

Il voto al Senato ha spaccato il Pd. I capi gruppo Pd, Felice per Messina e Progressisti Democratici al Comune di Messina, Paolo David, Giuseppe Santalco e Francesco Pagano, affidano ad una lettera indirizzata  ai vertici nazionali, regionali e provinciali del Pd, rispettivamente, Matteo Renzi, Lorenzo Guerini, Fausto Raciti e Basilio Ridolfo, per esprimere i propri dubbi. Perché qualcuno chiarisca loro se l’atteggiamento del Partito varia a seconda delle situazioni di Governo. E riemerge, come è ovvio, il diverso destino di Francantonio Genovese.

Riportiamo integralmente la lettera.

“Nella qualità di capi-gruppo del Pd – Felice per Messina e Progressisti Democratici in seno al Consiglio Comunale di Messina vi poniamo  le stesse domande alle quali non sappiamo  rispondere interpellati dagli iscritti, dai militanti, dai simpatizzanti del Partito.

Il voto espresso dal Senato sulla richiesta di arresti nei confronti del Sen. Azzolini disorienta l’opinione pubblica e lacera il Pd.

Desideriamo capire se e in che misura vale l’esame della Commissione per le autorizzazioni a procedere.

Desideriamo spiegazioni sulla indicazione in ordine al c.d. voto di coscienza da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Desideriamo comprendere se la posizione del Partito cambia in funzione della esigenze, per esempio votando per gli arresti quando si tratta di vincere le elezioni e votando contro gli arresti quando si tratta di assicurare la tenuta del Governo in Aula.

Fa male paragonare l’immagine dell’on. Genovese lasciato solo dopo il voto della Camera  e quella del Sen. Azzolini circondato da festanti senatori dopo il voto di avantieri.

Scoprirsi “garantisti” a corrente alternata non ci piace e non piace.

Paolo David

Giuseppe Santalco

Francesco Pagano”

(391)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *