Emergenza traffico, Cucinotta:”Si proceda all’assunzione dei vigili stagionali”

Nicola_CucinottaProcedere all’assunzione, anche a tempo determinato, degli agenti di Polizia Municipale stagionali (gli ex concorsisti) per fronteggiare l’emergenza traffico. Lo chiede con forza il consigliere comunale, Nicola Cucinotta, che scrive al sindaco, Renato Accorinti. Cucinotta prende spunto dal rapporto Tom Tom Index 2017, che ha “eletto”  Messina come terza città più caotica d’Italia, dato che i cittadini trascorrono in media 34 minuti in più al giorno (135 ore l’anno) del tempo considerato “normale” per gli spostamenti su scala mondiale.

Senza dimenticare i disagi che i messinesi stanno vivendo per via dei lavori in tangenziale:” Come se non bastasse –scrive Cucinotta – già da qualche giorno sulla tangenziale regna il caos ed i cittadini solo per un banale incidente o restringimento della carreggiata rimangono bloccati, con le conseguenti file di macchine in prossimità degli svincoli e conseguenziali ritardi. Nonostante ciò nessuna azione preventiva si intravede all’orizzonte, consapevoli che a breve  assisteremo alle solite snervanti lunghe code agli imbarcaderi di mezzi  in attesa di imbarcarsi verso il continente, con il traffico promiscuo tra residenti e non, che inevitabilmente congestionerà la città. Di contro, si apprende che il vicesindaco di Messina e assessore alla Mobilità Urbana e Trasporti, Gaetano Cacciola, ha partecipato nei giorni scorsi ad un tavolo tecnico presso la Prefettura di Reggio Calabria afferente le problematiche derivanti dall’attraversamento dei tir nell’area dello Stretto, alla presenza dei rappresentanti delle Prefetture di Messina e Reggio Calabria, delle Capitanerie di porto, delle Autorità portuali, dei comuni di Messina (presente il dirigente Mario Pizzino), Reggio Calabria e Villa San Giovanni, e delle società di navigazione Caronte, Meridiano e Bluferries. Nel corso della riunione sembra siano state evidenziate tutte le questioni inerenti gli attraversamenti dei tir nei centri cittadini nelle condizioni di normale funzionamento degli approdi di Tremestieri e in condizioni di traffico regolare. Nel corso del confronto sembrerebbe siano state prospettate anche soluzioni di medio-lungo termine che prevedono la realizzazione di nuove infrastrutture sulla sponda reggina e un protocollo, che avrà come obiettivi prioritari l’azzeramento dello sbarco dei tir nella Rada San Francesco e la regolazione delle procedure di imbarco a Villa San Giovanni finalizzate ad evitare lunghe code che creino ingerenza al traffico locale dei tir, tenendo conto che si dovrà garantire un numero di corse adeguato anche in funzione delle rotte”.

Per l’esponente dei Progressisti Democratici, la soluzione al problema è a portata di mano:”Il Sindaco e il vice Sindaco comprendono  che le soluzioni per dare un minimo di ordine e di regole alla viabilità e per gestire l’emergenza traffico, dunque, esodo e controesodo, le hanno nel taschino?  Non si capisce perché non ci si attivi già da domani all’assunzione, se necessita anche a tempo determinato, di agenti di polizia municipale. Quale migliore occasione? Perché continuare a perdere tempo? Tra l’altro l’Amministrazione lo ha sperimentato lo scorso anno. Perché il Sindaco che più volte ha sbandierato la ritrovata sinergia con i vertici della Prefettura, non pone in essere gli atti necessari per farsi assegnare i poteri speciali per l’emergenza traffico? Dimostri finalmente di avere l’autorevolezza e le capacità necessarie per amministrare la città. Anziché fare i fatti, Sindaco e Vice Sindaco, preferiscono fare chiacchiere, e come un disco rotto continuano a parlare di rivoluzione e cambio culturale.  Per amministrare ci vogliono gli attributi, non serve aggrovigliarsi su se stessi a discapito della propria città che continua ad affondare nelle più disparate emergenze. Accorinti che per certi versi non si è ancora reso conto che è primo cittadino della tredicesima città d’Italia,  può e non fa. Potrebbe predisporre, una volta per tutte, un’ordinanza contingibile e urgente,  o una  delibera di Giunta, o porre in essere un qualsivoglia provvedimento essenziale per giustificare l’impiego dei  vigili urbani ex concorsisti con più continuità, e non solo come meri agenti di polizia municipale stagionali, ma non lo fa”.

(150)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *