Il M5S contro «la sceneggiata delle dimissioni» del sindaco De Luca: inizia l’operazione verità

gruppo consiliare M5SUna sceneggiatura. Così i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle definiscono il comportamento del sindaco di Messina, Cateno De Luca che venerdì mattina ha presentato le dimissioni (revocabili). Quello che al Consiglio Comunale non va giù di questa storia, è che il primo cittadino ha legato la sua decisione definitiva di dimettersi all’operato del Civico Consesso. Decisione che viene sempre più spesso etichettata come un “ricatto politico”.

E dopo la provocazione di Libero Gioveni che ieri ha tuonato un perentorio «Andiamocene a casa tutti», anche i consiglieri pentastellati oggi iniziano quella che viene da loro stessi definita “operazione verità”, finalizzata a sottolineare tutto il lavoro svolto in Aula in questi due mesi di Amministrazione De Luca. Riportiamo in maniera integrale la loro nota.

«Nei primi due mesi di attività il Consiglio comunale ha discusso ed approvato il piano di azione per la riduzione dell’inquinamento acustico, la delibera per la costituzione dell’Agenzia del Risanamento, il Piano Triennale delle Opere Pubbliche e il Bilancio di Previsione 2018/2020 che garantisce il mantenimento dei servizi ai cittadini.
Lo stesso Consiglio comunale ha già avviato la discussione relativa la delibera di assegnazione di 50 alloggi al villaggio Matteotti e posto in discussione il nuovo Regolamento del Consiglio Comunale. Questi sono i fatti.
Dall’altro lato invece assistiamo ad un continuo tentativo di denigrazione portato avanti dal Sindaco che crea anche difficoltà ai lavori delle commissioni consiliari impedendo la partecipazione degli assessori e dei dirigenti. La novità degli ultimi giorni è la sceneggiata delle dimissioni, annunciate attraverso i social e poi diventate una specie di barzelletta in un balletto di annunci e date.
Scorrendo gli innumerevoli post pubblicati sulla sua pagina fb, apprendiamo tra l’altro che il sindaco intende chiedere la convocazione di una seduta del consiglio comunale per presentare la relazione di inizio mandato e le misure a salvaguardia degli equilibri economico-finanziario del comune e del sistema delle partecipate municipali.
Argomenti certamente molto importanti che intendiamo affrontare con assoluta responsabilità e, conseguentemente, con i tempi necessari per valutarli e assumere decisioni consapevolmente.
Se il sindaco, rassicurato da colloqui con singoli gruppi o “maggiorenti” della politica cittadina, ritiene di impedire i dovuti approfondimenti e ottenere il via libera “sulla fiducia” si sbaglia di grosso: noi consiglieri comunali del M5stelle siamo stati eletti per dare voce alle istanze dei cittadini e nell’interesse esclusivo dei messinesi svolgeremo il nostro compito.
Proprio per l’importanza dei contenuti del documento riteniamo invece fondamentale che lo stesso venga immediatamente messo a disposizione dell’organo consiliare perché si possa approfondire nel tempo necessario.
Per tornare alle ventilate dimissioni una battuta ci pare d’obbligo: sono così tanti i problemi seri che dobbiamo affrontare che appare davvero assurdo perdere tempo dietro a questa boutade settembrina.
Dovrà essere chiaro a tutti comunque che qualora si vada incontro davvero a questa eventualità, le responsabilità delle gravissime conseguenze ricadrebbero esclusivamente sul Sindaco».

Adesso non rimane che aspettare le 18:00 di oggi pomeriggio, quando il sindaco De Luca scenderà in Piazza per illustrare la relazione di inizio mandato e, sicuramente, darà ancora qualche spiegazione riguardo la presentazione delle sue dimissioni.

(814)

1 Commento

  • Angelo ha detto:

    Il consiglio comunale ha torto. Vantarsi di avere approvato le delibere proposte dalla giunta è un atto dovuto no nei confronti del sindaco ma della città considerati i loro argomenti . i cinque stelle non hanno esperienza di governo . Sono semplicemente dei pivelli rispetto a De Luca . Sono dei dilettanti e ignoranti e non conoscono quali siano le loro funzioni istituzionali. In loro c’è solo giustizialismo. Mentre De Luca il sindaco ha dimostrato di saperlo fare. Si aspettavano un sindaco succube e senza spina dorsale . Ma in pochi tempi ha messo fuori le vergogne e le ruberie di questa città da molti anni non amministrata. De Luca va sostenuto e incoraggiato. Ci sono soggetti nei cinque stelle che già sono molto discutibili moralmente e non meritevoli di stare in consiglio. Bella onestà di cui si vantano a torto. Li preoccupa soltanto di perdere la poltrona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *