Atm, da oggi sui tram attive le emettitrici automatiche dei biglietti

tramAdesso le scuse sono davvero finite per i cittadini “sbadati” che si dimenticano di comprare il biglietto prima di salire sul tram. Da oggi sono attive le emettitrici automatiche dei biglietti a bordo dei mezzi, un nuovo servizio che amplia l’offerta per gli utenti che usano il tram per spostarsi in città.

Per il sindaco, Renato Accorinti e l’assessore alla mobilità, Gaetano Cacciola, si tratta di uno strumento per combattere il fenomeno del portoghesismo:“Oggi è un altro tassello del nostro percorso – hanno evidenziato il sindaco Accorinti ed il vicesindaco Cacciola – siamo partiti che c’era pochissima offerta, scarsa domanda e un diffuso portoghesismo. Adesso il sistema è profondamente cambiato ed esistono incentivi all’utilizzo dei trasporti pubblici, perché sono migliorate le condizioni di viaggio, a costi minori, con l’obiettivo di rendere la nostra città più funzionale e meno congestionata”. Durante la conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a

Palazzo Zanca, sono emersi alcuni numeri circa la vendita dei biglietti: nel periodo compreso tra l’1 aprile e il 31 dicembre 2015 erano stati emessi 35mila 660 titoli di viaggio con un incasso di 42mila 914,90 euro, mentre nel 2016 sono stati 61mila 905 pari ad un’entrata di 91mila 300 euro. Nel 2015 sono state elevate 11mila 293 multe nel trasporto pubblico locale, nel 2016sono state  quasi 21mila  con un incremento dell’86 %.

Numeri che il direttore generale dell’Atm, Giovanni Foti, spiega: “L’Azienda Trasporti Messina ha avviato da tempo una serie di attività – ha aggiunto Foti – al fine di favorire l’utenza nel pagamento del servizio tramite attraverso la vendita a bordo dei bus da parte del guidatore del biglietto e sui tram al capolinea, ed anche la possibilità di acquistare i titoli di viaggio tramite APP. L’Azienda inoltre, nell’intensificare i controlli a bordo dei mezzi pubblici, ha ottenuto risultati significativi sulla riduzione dell’evasione. Da oggi è possibile anche sui mezzi della tranvia acquistare a bordo il biglietto in qualsiasi momento, poiché sono state installate emettitrici automatiche di biglietti che con il pagamento in moneta di 1,50 euro, rilasciano un biglietto valido per cento minuti sulla rete Atm. Le emettitrici non restituiscono resto”.

(222)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *