Alberi abbattuti, Spadaro (Verdi) risponde Ialacqua: “Gli arbusti vanno sostituiti”

raffaella spadaroBotta e risposta tra Raffaella Spadaro e l’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua, sul tema degli abbattimenti degli alberi. La coportavoce dei Verdi, pochi giorni fa, sul proprio profilo Facebook, ha pubblicato le immagini di alcuni arbusti tagliati sul viale Europa mentre erano ancora apparentemente in buono stato e quindi non pericolanti.

Oggi la risposta piccata dell’esponente della Giunta: ”Chi ha dubbi in merito al lavoro che stiamo svolgendo presenti una controperizia tecnica”. Immediata la replica della Spadaro: “Premesso che le segnalazioni fatte in merito all’alberatura hanno spirito collaborativo intendendo portare a conoscenza dell’Assessore fatti che possono anche sfuggirgli, rientra nei compiti del Partito che rappresento difendere l’ambiente così come rientra nei doveri di un pubblico amministratore dare ascolto e risolvere i problemi e non limitarsi a dare “piccate risposte” dovute, probabilmente al venir meno di argomenti a suo favore”.

L’esponente dei Verdi avanza dei dubbi ben precisi: “Le somme destinate al Bando pubblico potevano essere impiegate per intervenire immediatamente sugli alberi che erano già stati riconosciuti pericolosi a seguito di precedente indagine di stabilità evitando l’esposizione dei cittadini ad un pericolo già noto .In molti casi si rileva una coincidenza risultati dei due studi e si stanno procedendo all’abbattimento di alberi già individuati a pericolo di schianto. Il Comune ha analizzato la stabilità di soli 3mila alberi sui quasi diecimila esistenti in città e non penso, quindi, che il problema possa considerarsi risolto. Chi possiede (o dice di possedere) una spiccata sensibilità ambientale sa che gli alberi si sostituiscono e non si abbattono. La Sostituzione è prevista ai sensi della legge n. 10 del 14.01.2013, ed è fondamentale per mantenere inalterato il patrimonio arboreo urbano invece di ridurlo così come si sta facendo oggi”.

 

(289)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *