Global Climate Strike: anche Messina in campo per salvare il pianeta

Messina scende nuovamente in campo per cambiare le sorti del pianeta e chiama tutti a raccolta in occasione del Global Climate Strike, la manifestazione che dal 20 al 27 settembre coinvolgerà diverse città del mondo in una settimana dedicata al rispetto per l’ambiente, al consumo consapevole e agli stili di vita sostenibili.

A dare il là alle iniziative previste nella città dello Stretto sarà una colazione bio plastic-free in programma per venerdì 20 settembre dalle 10.00 presso Casa Peloro, già fautrice dell’iniziativa che, a fine agosto, aveva portato a raccogliere dalle spiagge di Messina oltre 22 mila cicche di sigarette. Ma non è tutto, perché nei prossimi giorni  Fondazione Horcynus Orca ospiterà due workshop dedicati alla raccolta differenziata e agli stili di vita che ognuno può adottare per non gravare sulla salute precaria del pianeta.

L’adesione di Messina al Global Climate Strike lanciato dal Fridays for Future di Greta Thunberg (cui anche i giovani messinesi avevano partecipato diverse volte) è stata promossa da Idib Group, agenzia di design con sede a Chicago e nella città dello Stretto, da sempre vicina ai temi della progettazione centrata sulla persona, nel rispetto dell’etica e dell’ambiente.

Il programma del Global Climate Strike a Messina

Ma andiamo a vedere, nel dettaglio, il programma della settimana del Global Climate Strike a Messina emblematicamente intitolata “Strettamente Sostenibili”. Come anticipato, si comincerà con una colazione bio plastic-free presso Casa Peloro per proseguire con due workshop (gratuiti e aperti a tutti) pensati per promuovere abitudini e atteggiamenti sostenibili.

Venerdì 20 settembre

  • Ore 10.00 – colazione bio plastic-free presso Casa Peloro;
  • Ore 11.00-13.00 – workshop gratuiti presso Fondazione Horcynus Orca:
    • Cittadini, imprenditori, professionisti, genitori. La responsabilità degli adulti nella lotta al cambiamento climatico (a cura di Francesco Stagno d’Alcontres, CEO di iDIB Group);
    • Workshop sull’importanza e sulle buone pratiche per la raccolta differenziata (a cura di Barbara Buceti, referente Pro Loco Capo Peloro);
    • Workshop sugli stili di vita sostenibili (a cura di Eva Polare di Sementi Indipendenti e Semi Nativi).

Sempre presso la Fondazione Horcynus Orca dal 24 al 28 settembre con la sezione dell’Horcynus Lab Festival che prosegue le riflessioni già avviate nel 2018 sulle conseguenze economiche e sociali dei cambiamenti climatici. Il programma completo si può consultare a questo link.

Partner a supporto dell’evento di domani anche l’associazione Startup Messina e Start Me Up, il podcast che racconta l’innovazione tecnologica, sociale e culturale del Sud Italia.

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *