Le vie dei Tesori: svelati i 30 luoghi del viaggio nella storia di Messina

Museo Regionale di Messina - InaugurazioneSvelati i 30 luoghi de Le vie dei Tesori, il festival che, da domani e per i prossimi 3 fine settimana, accompagnerà i cittadini di Messina in un viaggio nel patrimonio storico e culturale della città dello Stretto, attraverso monumenti, opere d’arte, percorsi guidati e passeggiate a tema.

Il festival, nato a Palermo 12 anni fa su iniziativa di un gruppo di giornalisti e oggi promosso dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana, è approdato per la prima volta a Messina lo scorso settembre riscuotendo un grande successo di pubblico e registrando un totale di 11.288 ingressi in due fine settimana.

Da domani si replica, ma questa volta i weekend per visitare a prezzi irrisori i luoghi di interesse culturale selezionati per l’edizione 2018 saranno 3, ovvero: dal 14 al 16 settembre, dal 21 al 23 settembre e dal 28 al 30 settembre. 9 giorni, quindi, per immergersi nella storia della città, per ammirarne le opere d’arte, i monumenti e i palazzi, attraverso percorsi guidati, passeggiate, ma anche visite con degustazione.

Sacrario Cristo Re - Le vie dei tesori - MessinaI luoghi selezionati sono 30: l’Antiquarium di Palazzo Zanca e il museo della Vara; Castel Gonzaga; Castel Vinci; la Chiesa di Gesù e Maria del Buonviaggio al Ringo; la Chiesa di Maria SS. Annunziata dei Catalani; la Chiesa di San Giovanni di Malta e Tesoro di S. Placido; la Chiesa di San giuseppe e mostra degli argenti; la Chiesa di Sant’Elia; la Chiesa di Santa Maria Alemanna; la Chiesa di Santa Maria di Portosalvo dei Marinai; la Chiesa e Convento di S. Francesco all’Immacolata; Forte Ogliastri; Forte S. Salvatore e Stele della Madonnina; la Galleria d’Arte moderna provinciale; il Circolo della Borsa Villa Rodriquez; il Monastero di San Placido Calonerò; il Museo delle Armi Antiche; il Museo delle Ceramiche; il Museo di Cultura e Musica Popolare; il Museo provinciale “Messina nel ’900”; il Museo regionale interdisciplinare (MuMe); Nuovo Oratorio della Pace; la Pinacoteca dell’Università; i Ruderi del convento di S. Maria di Gesù Superiore; il Sacrario Cristo Re e Torre Medievale; le Vecchie Carceri di Rocca Guelfonia; Villa Cianciafara; Villa De Pasquale; Villa Maria; Villa Stefania.

Ma non è finita qui. Il programma di questi tre fine settimana sarà ulteriormente arricchito da 6 tour urbani a tema dedicati alla storia della città, ad Antonello da Messina e alla spiritualità, nonché da visite con degustazione di oli e vini Planeta in tre dei luoghi prescelti, Villa Cianciafara, Castel Gonzaga e la Chiesa di San Giovanni di Malta e Museo del Tesoro di San Placido.

Di seguito un’anteprima del programma, altrimenti scaricabile in PDF.

programma de Le vie dei tesori 2018 edizione di Messina

programma de Le vie dei tesori 2018 edizione di Messina

 

 

(2251)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *