Non ci fu favoreggiamento al clan Mangialupi: assolti l’avvocato Traclò e due psichiatri

tribunaleAssolti perché il fatto non sussiste. A un anno dall’iscrizione sul registro degli indagati, si conclude con un nulla di fatto per l’accusa  il procedimento penale a carico dell’avvocato Francesco Traclò, noto penalista messinese, e degli psichiatri Giuseppe Dattola e Marina Martina. Furono indagati nell’ambito dell’inchiesta che aveva scavato sui rapporti esistenti tra i tre professionisti e il clan Mangialupi.

Traclò era stato accusato di concorso in favoreggiamento personale e tentato favoreggiamento reale, i due psichiatri di falso in perizia; tutti e tre con l’aggravante di aver agevolato il clan mafioso di Mangialupi.

Oggi in udienza preliminare, il Gup Monica Marino ha assolto i tre professionisti dalle pesanti accuse. Secondo quanto sostenuto al tempo dall’accusa sarebbero esistiti favoreggiamenti da parte dei tre nei confronti del boss Nino Trovato e di Letterio Campagna, quest’ultimo ritenuto legato al clan Mangialupi, nel cui casolare, a San Filippo, la Squadra Mobile aveva rinvenuto chili di eroina e un vero e proprio arsenale da guerra. L’inchiesta era scattata a seguito di un colloquio avvenuto in carcere tra il detenuto Campagna e i suoi familiari. Ne veniva fuori che il legale aveva dato loro alcuni consigli per ottenere perizie psichiatriche favorevoli e altri per sviare le indagini. Anche raccomandazioni per non essere intercettati nei dialoghi.

Nello stesso procedimento penale erano stati indagati anche Concetto Russo ˗  amministratore giudiziario della Sicilmarket, società riconducibile a Trovato ˗ oggi prosciolto per prescrizione del reato, e Nino Trovato, anch’egli già prosciolto per prescrizione del reato, che aveva richiesto il rito ordinario.

Il Pubblico Ministero, Giuseppe Verzera, aveva chiesto la condanna a due anni per l’avvocato Traclò; a un anno e nove mesi per il dottor Dattola; a un anno e sei mesi per la dottoressa Martina.

Nela difesa sono stati impegnati gli avvocati Carmelo Raspaolo, Pietro Luccisano, Tancredi Traclò e Salvatore Silvestro.

(207)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *