Vi presentiamo Virginia Azzurra Di Giorgio, la messinese creatrice di Virgola

foto di una vignetta Virgola

Si chiama Virginia Azzurra di Giorgio, ha 31 anni, è messinese ed ha conquistato il web con le sue meravigliose illustrazioni. Da sempre appassionata di disegno, Virginia nel 2013 ha dato vita al personaggio di Virgola, il personaggio che in meno di 5 anni è diventato un vero e proprio marchio che ha attirato l’attenzione di molti brand italiani ed internazionali.

Virginia descrive l’amore per il disegno come “innato” ed è stato questo amore a portarla da Messina a Firenze, dove ha studiato storia dell’arte e iniziato a lavorare come illustratrice freelance. Oggi il brand Virgola è conosciuto a livello mondiale: Virginia infatti, può vantarsi di avere un portfolio ricco di lavori realizzati per aziende note in tutto il mondo come Disney Baby, Samsung, Lancôme, GAP e Carpisa.

«Ricordo di aver sempre disegnato – ci racconta Virginia. Quando ero bambina, io, mia sorella e le mie cugine andavamo spesso a trovare la nonna che ci faceva disegnare per non farci distruggere casa. Così siamo tutte cresciute con una grande passione per il disegno».

La svolta nella carriera di Virgina è avvenuta grazie al noto social network Instagram, che descrive come uno strumento «quasi democratico» per la sua capacità di dar visibilità a tutti gli strati della società. Su questa piattaforma, la bella e sorridente illustratrice messinese ha iniziato a condividere i suoi disegni ed è stata presto notata da importanti aziende. Sono arrivate così le prime collaborazioni che hanno trasformato una passione in un lavoro e, disegno dopo disegno, hanno permesso a Virginia di iniziare a costruire una carriera fatta di grandi successi.

Virgola piace così tanto perchè ha uno stile inconfondibile e unico, caratterizzato da un mix perfetto di disegno e materiali che Virginia incorpora nelle sue opere. «L’idea mi è venuta per caso. Una mattina prima di uscire di casa all’alba, ho deciso di scrivere un messaggio al mio ragazzo che stava ancora dormendo: ho disegnato su un biglietto una ragazzina con in mano un palloncino – spiega l’illustratrice – ma al posto del palloncino ci ho messo un biscotto».

Da questo semplice gesto nasce l’idea di dar vita a Virgola, che da allora è stata protagonista di numerose campagne pubblicitarie, un libro e di tanti altri progetti originali, come il calendario 2018, appena uscito. Oggi Virgola ha anche una sua linea di gioielli. «Sono molto soddisfatta di questo progetto. È davvero una bellissima sensazione sapere che ci sono persone che indossano i miei disegni» dice emozionata Virginia.

Da poco più di un anno, è diventata mamma di un dolcissimo bambino e divide il suo tempo tra il lavoro e l’essere genitore. «È molto difficile conciliare le due cose ed ho imparato che non serve a niente organizzarsi: i neonati non aspettano e quando un bimbo ha fame, ha fame!» Con il tempo e l’aiuto di un asilo nido, Virginia è però riuscita a continuare a disegnare e scrive nella sezione “Maternità sugar-free” del suo blog pensieri e riflessioni sull’essere una mamma.

Negli ultimi anni la giovane illustratrice messinese si è aperta sempre di più al pubblico, «ho notato che le persone si interessano sia a Virgola che alla sua creatrice. Sono rimasta sorpresa nello scoprire come i miei follower sono curiosi di conoscermi» spiega Virginia. Per questo motivo ha deciso di dedicare più tempo al suo canale YouTube, dove permette a chi ne ha voglia di sbirciare dietro le quinte della sua vita.

Tanti nuovi progetti aspettano Virginia in questo 2018 appena iniziato, progetti che probabilmente la porteranno a stare lontano da Messina, ma Messina e la Sicilia avranno sempre un posto speciale nel suo cuore. La passione che mette in ogni disegno la deve proprio alle sue origini sicule perché «solo in Sicilia esiste questo entusiasmo, è questo che ci contraddistingue. La Sicilia è ricca di culture, di arte e di colori che hanno sicuramente influenzato la mia creatività».

(Foto prese dalla pagina Facebook e sito web Virgola)

(2587)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *