Si ai parcheggi, no alle barriere architettoniche. Come sarà la nuova via Garibaldi

foto di via garibaldi - messina

Via Garibaldi si prepara ad un vero e proprio restyling che punterà a rendere una delle arterie principali di Messina più bella, sicura e funzionale. Ad annunciarlo è il presidente dell’associazione “Le Vetrine di via Garibaldi”, Lillo Valvieri alla fine di un incontro con il vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Salvatore Mondello, a cui ha partecipato anche una delegazione di negozianti.

Tema principale dell’incontro è stato la preoccupazione di tutti i commercianti di via Garibaldi per la mancata regolamentazione in tema di parcheggi, una mancanza che favorisce inevitabilmente l’intralcio alla normale circolazione di mezzi pubblici e privati, multe salate agli automobilisti incivili e, di conseguenza, anche danni per il commercio nella zona.

Il vicesindaco Mondello, ha però annunciato tra le novità più importanti che interessano via Garibaldi proprio la realizzazione di parcheggi e l’abbattimento delle barriere architettoniche. 

«Si tratta di due battaglie che abbiamo portato avanti come associazione – spiega Valvieri – e che abbiamo vinto». La corsia degli shuttle sarà spostata a sinistra della carreggiata anziché a destra, dove si trova attualmente.

Lillo Valvieri e Salvatore MondelloLa nuova via Garibaldi, però, non sarà solo più funzionale. Un occhio di riguardo verrà dato anche alla bellezza. «Abbiamo ricevuto rassicurazioni in merito alla scerbatura e alla pulizia straordinaria dei tombini, che si realizzerà proprio nel corso di queste settimane con interventi già programmati – continua il presidente dell’associazione “Le Vetrine di via Garibaldi”. Abbiamo avuto modo di illustrare il progetto della via dell’Arte e della Bellezza, che è stato accolto molto positivamente dall’amministrazione e per il quale abbiamo già ottenuto l’endorsement di molti commercianti per un intervento non solo pubblico ma anche privato». A tal proposito, infatti, Mondello ha sottolineato che: «La bellezza deve essere un elemento imprescindibile per cercare di far arrivare in città quante più persone possibili, soprattutto per farle vivere di gradevolezza e non di degrado come siamo stati abituati in questi anni. Ben vengano tutti gli interventi ed i progetti utili all’abbellimento della città. Chiaramente il tutto va sempre e comunque realizzato attraverso regole condivise che fanno della città un unicum ed all’interno di una strategia complessiva».

Quando inizieranno i lavori? 
«Per quanto riguarda le tempistiche – ha dichiarato il vicesindaco Salvatore Mondello –  ho avuto modo di esprimere in maniera chiara che qualsiasi ragionamento fa parte di una strategia complessiva ed è necessario leggere la città nel suo complesso e non solo in una micro parte. Varati i 13 bus elettrici che attraverseranno principalmente la via Garibaldi, tutta la via sarà oggetto di una rivisitazione generale dal punto di vista della mobilità».

E dato che l’arrivo degli autobus elettrici è previsto proprio entro dicembre, quest’anno come regalo di Natale potrebbe trovare proprio l’inizio dei lavori per una nuova via Garibaldi.

 

(2811)

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *