Emergenza idrica: chiusi anche gli uffici pubblici

acqua rubinettoOltre agli edifici scolastici a chiudere i battenti nelle giornate di domani e dopodomani saranno anche gli uffici pubblici sprovvisti di serbatoi e dunque rimasti senz’acqua in seguito all’emergenza idrica che da due giorni crea disagio in città. La decisione è stata presa in tarda mattinata dal sindaco Accorinti che ha emesso un’ordinanza finalizzata ad evitare qualsiasi problema di natura igienico – sanitaria derivante dai rubinetti a secco. Di seguito il testo completo del provvedimento firmato dal primo cittadino:

Il Sindaco Renato Accorinti, con ordinanza contingibile ed urgente n. 224, ha disposto per i giorni 27 e 28 ottobre 2015,  la chiusura di tutti gli edifici scolastici di ogni ordine e grado, pubblici, privati e parificati, ivi comprese le strutture educative ed assistenziali  (a gestione diretta ed indiretta), Asili,  Centri di Aggregazione Giovanile (CAG) e degli Uffici Pubblici ubicati sul territorio comunale, eccezione fatta per quelle strutture che siano dotate di autonomi e sufficienti serbatoi idrici al fine di evitare che le relative attività si svolgano in precarie condizioni igienico – sanitarie ed al fine di scongiurare ogni possibile rischio collegato alla mancanza di acqua corrente. I Dirigenti degli Uffici Pubblici, ad esclusione dei Dirigenti Scolastici, dovranno assicurare i servizi ritenuti essenziali, dandone apposita comunicazione agli Uffici Comunali al fine di garantirne la più ampia diffusione. L’ordinanza si è resa necessaria a seguito della frana di grossa consistenza che ha arrecato gravi danni alla rete idrica principale di adduzione denominata “Fiumefreddo”, rappresentante la principale fonte di approvvigionamento della Città, che comporterà l’interruzione della fornitura idrica su tutto il territorio comunale per un periodo di circa due giorni, vista la particolare conformazione geografica ove si è verificato il danno il località Calatabiano. I lavori di ripristino delle rete idrica principale sono in corso d’esecuzione e si prevede che gli stessi saranno completati entro mercoledì 28 ottobre, come comunicato dall’A.M.A.M. I cittadini potranno rivolgersi per ulteriori informazioni ai recapiti telefonici del Dipartimento Protezione Civile Comune di Messina 090.22866, della Polizia Municipale 090.771000 o dell’A.M.A.M. 090.3687722. 

(582)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *