“Bicincittà”: a Messina si pedala con difficoltà, ma arriva Scout System 2

pista ciclabileLa tappa messinese di Bicincittà,  in programma domenica 10 maggio, presentata in mattinata al Comune, serve anche ad accendere i riflettori sulle condizioni dei due percorsi ciclabili cittadini. Nonostante l’amore tra i messinesi e la bicicletta non sia mai scoccato, l’amministrazione comunale non demorde e rilancia. “Abbiamo in progetto la realizzazione di altre piste ciclabili – spiega il sindaco Accorinti – ci siamo da sempre battuti per promuovere una mobilità sostenibile e intendiamo proseguire verso questa direzione”. Palazzo Zanca ha in programma di estendere di un altro chilometro l’attuale percorso che corre lungo la litoranea nord. Nei prossimi mesi sarà possibile raggiungere in bicicletta il villaggio  S.Agata. Prima di pensare a nuovi progetti, sarebbe però opportuno assicurare la manutenzione delle infrastrutture già esistenti.

Il percorso ciclabile di via Consolare Pompea, infatti,  presenta numerose criticità che mettono a repentaglio l’incolumità dei cittadini che lo utilizzano. Negli scorsi mesi la pista è addirittura franata in prossimità della chiesa di Grotte. Finora nulla è stato fatto e la situazione potrebbe anche peggiorare vista la costante erosione del tratto di costa che ospita la via ciclabile.

E la situazione non migliora lungo il percorso ciclabile che si snoda lungo le vie del centro. Il tracciato corre parallelo alla corsia preferenziale dei bus, l’eliminazione dei cordoli divisori, voluta dall’amministrazione,  però “autorizza” i soliti incivili a parcheggiare lungo la ciclabile o ad utilizzarla come corsia di sorpasso. Pedalare tra via Garibaldi e corso Cavour non risulta per nulla agevole, i ciclisti devono infatti fare slalom tra le auto in sosta. Una situazione che non incentiva certamente il cittadino messinese, già scettico sull’utilizzo di mezzi alternativi alla propria vettura privata, a montare in sella a una bicicletta.  I verbali elevati dalla Polizia Municipale non sono serviti a risolvere la questione. Ma il sindaco Accorinti ha già in mente la soluzione per far rispettare le regole e punire gli indisciplinati. “Siamo consapevoli che molti utilizzano la pista ciclabile come parcheggio – precisa il primo cittadino – pertanto, abbiamo deciso di acquistare un nuovo scout system per contrastare ancor più duramente il fenomeno”.

Intanto, la città si prepara a tornare in sella per la ventinovesima edizione di “Bicincittà che quest’anno permetterà di visitare il Forte S.Salvatore. Il programma di domenica 10 prevede il raduno per le iscrizioni e la consegna della maglietta dalle 9.30 a Piazza Cairoli, da cui avrà inizio, alle 10, la passeggiata in bicicletta con un percorso che interesserà viale San Martino, nel tratto da piazza Cairoli a viale Europa e ritorno; via Giordano Bruno, da piazza Cairoli a via T. Cannizzaro; via T. Cannizzaro, da via G. Bruno a via La Farina; cavalcavia ferroviario, via S. Raineri sino al Forte San Salvatore con visita alla Madonnina e ritorno a ritroso sullo stesso percorso. Sarà pertanto interdetta la circolazione ordinaria nelle strade interessate, limitatamente al passaggio dei partecipanti alla manifestazione. L’accesso alla zona militare sarà consentito ai possessori della maglietta o del tagliando di iscrizione alla manifestazione. Al termine dell’evento sarà offerto un ristoro a base di frutta a tutti i partecipanti.

Andrea Castorina

(620)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *