Tour de France. Nibali: ottima gara a cronometro. A Dennis la maglia gialla

VincenzoNibaliUCIRoadWorldChampionshipsinO3OZNnCwHlInizia il 102° Tour de France. La prima tappa, una breve cronometri individuale a Utrecht (Olanda), è di Rohan Dennis, australiano,  seguito da Tony Martin, tedesco, e dallo svizzero Fabian Cancellara.

Arriva ottavo, il campione italiano a cronometro, Adriano Malori, 22°, invece, Nibali, a 43’’ dal vincitore, ma il migliore tra i quattro che si contendono la vittoria finale del Tour de France. Tra i favoriti, oltre Nibali, c’è il colombiano Uran con 3’’ di vantaggio e il francese Pinot con 2’’ in meno. Lo “squalo dello Stretto” dovrebbe, comunque, primeggiare nel percorso in montagna.

In conclusione, Dennis si aggiudica la prima maglia gialla, ma Nibali ha gareggiato meglio di ogni possibile pronostico.

CRONACA – Utrecht e l’Olandaaccolgono la Grand Départ del 102° Tour de France. È l’unica tappa a cronometro di questo Tour e già questa è una novità assoluta della massima corsa a tappe francese da tempo immemore. Sono 13,8 i chilometri per una frazione a tempo che è più di un prologo. Il tempo da battere è quello dell’australianoRohan Dennis (BMC): 14’56” alla stratosferica media di 55,200 km/h. Si succedono al via i protagonisti più attesi per conquistare la prima maglia gialla e due grandi favoriti della vigilia finiscono alle spalle dell’ex primatista dell’ora. Tony Martin, pluricampione del mondo della specialità paga 5”, mentre l’olandese Tom Dumoulin (recente dominatore delle due cronometro al Tour de Suisse) termina ad 8”. Intanto rileviamo la negativa prova di Nairo Quintana, uno dei pretendenti al podio di Parigi, che cede 1’01” a Dennis; Thibaut Pinot (15’37”), terzo l’anno scorso a Parigi, fa meglio del colombiano di ben 20”; in linea con le aspettativeJoaquin “Purito” Rodriguez che perde 1’26” (16’22”) da Dennis; ancora peggio Romain Bardet (16’30”); opaco Valverde (15’52”). Aumentano minuto dopo minuto le possibilità di Dennis, dopo che anche Fabian Cancellara conclude la gara con il tempo di 15’02”, terzo a 6”. Partono gli ultimi big fino a Vincenzo Nibali sulla pedana alle 17,17. Il campione d’Italia, trionfatore dell’ultima edizione della Grande Boucle, si esalta ed a metà percorso sorprendentemente guadagna 5” su Froome e addirittura 9” su Contador. Nessuno riesce ad impensierire Dennis che conquista con pieno merito la prima maglia gialla.

ORDINE D’ARRIVO: 1. Rohan Dennis (Aus) 14’ 56’’; 2. T. Martin (Ger) a 5’’; 3. Cancellara (Svi) 6’’; 8. Adriano Malori 29’’; 17. Uran (Col) 40’’ 18. Pinot (Fra) 41’’; 22. Vincenzo Nibali 43’’; 39. Froome (Gbr) 50’’; 43. Valverde (Spa) 56’’; 46. Contador (Spa) 58’’; 50. Péraud (Fra) 59’’; 57. Quintana (Col) 1’01’’.

(182)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *