messina licata

Serie D. L’ACR Messina pareggia ancora e si ferma a San Luca, solo 1-1 per il Football Club

Pubblicato il alle

7' min di lettura

È giunto al termine il 29esimo turno del campionato di Serie D. Arriva a 16 la serie di risultati utili consecutivi dell’ACR Messina, che pareggia 1-1 in casa del San Luca. Stesso risultato in riva allo Stretto, dove il Football Club si fa raggiungere dall’Acireale nel secondo tempo. Ecco la cronaca delle partite.

Una trasferta difficilissima

ACR Messina San Luca Il clima dello stadio Corrado Alvaro di San Luca è infuocato. Nonostante le porte chiuse, il fattore campo risulta sorprendentemente decisivo e a dominare il primo tempo è infatti la compagine di casa. Dopo la sconfitta dell’andata, Francesco Cozza aveva promesso che i suoi giocatori avrebbero disputato una guerra contro il Messina. E così è stato. I calabresi sono letteralmente agguerriti e giocano soltanto nella metà campo avversaria. Al 20′ il parziale cambia inevitabilmente. Lo stacco aereo del 17 sanluchese Greco non lascia scampo a Leonardo Caruso: è 1-0 per i padroni di casa.

Neanche il tempo di rimettere la palla al centro che c’è già aria di raddoppio. L’esterno Alessio Leveque per poco non trova la sua quarta rete in campionato quando il suo tiro finisce dritto sul palo. I ragazzi di Cozza sono ben schierati in campo e non concedono margini di manovra agli ospiti, non pervenuti nei pressi della porta dell’estremo difensore del San Luca.

Nel secondo tempo Novelli cambia qualcosa sulle fasce e sceglie Giofrè per Izzo. L’ACR ha tutto un altro spirito nella ripresa e all’ottavo minuto di gioco Foggia si vede annullata la sua 17esima realizzazione stagionale in quanto pescato al di là dell’ottima linea difensiva del San Luca. Al 57′ Lomasto cerca di nuovo la gloria di testa, dopo il tap-in decisivo di Paternò, ma prima gli viene negata la gioia del gol da Scuffia, poi spedisce sul palo. È un assedio. Al 70′ Giofrè subisce fallo sul vertice sinistro, una posizione invitante per il fantasista Mauro Bollino, che di sinistro insacca una splendida traiettoria e riporta in equilibrio la contesa. Quasi allo scoccare del 90′ il Messina rischia di peggiorare la situazione con l’espulsione di Lavrendi, ma non ci sono più energie, né da un lato né dall’altro, per chiudere la sfida. È 1-1 tra San Luca e ACR Messina.

L’ennesimo rimpianto per il Football Club

Il Football Club Messina scende in campo al “Franco Scoglio” in un periodo di grande attesa per la società, alle prese con l’intricata questione dell’affidamento dello stadio. La partita non inizia nel migliore dei modi per i peloritani, oggi in tenuta blu mare. Al decimo minuto è l’Acireale a sfiorare il gol con un’acrobazia in mezzo all’area di Russo che fa tremare la traversa. Risponde subito il FC con Paolo Carbonaro, che in spaccata conclude a lato e nel tirare si fa anche male. Poco dopo tegola in casa Messina: il capitano Domenico Marchetti si infortuna ed è costretto a lasciare il campo zoppicante. Al suo posto entra Fissore.

Il match si sblocca quando al 31′ Paolo Carbonaro indirizza un diagonale destro dove il portiere Ruggiero non ci può arrivare: 1-0 al Franco Scoglio. Terzo gol in campionato per il 32enne palermitano, oggi preferito all’argentino Coria. Prima di rientrare negli spogliatoi c’è tempo per un’altra occasione, con il Football Club a un passo dal raddoppio grazie al giovane Alessandro Arena, il quale vanifica un bel contropiede calciando addosso a un difensore etneo.

Il secondo tempo inizia come era iniziato il primo. L’Acireale è tutt’altro che assente e l’asse Russo-De Felice non smette di far paura alla difesa messinese. Proprio al 55′ è De Felice a riportare in parità l’incontro sugli sviluppi di un cross terminato con un colpo di testa imparabile per Marone. Pochi minuti dopo arriva anche la virtuale beffa in casa FC, ma il gol di Viscomi viene annullato per fuorigioco. Al 60′ Piccioni la piazza nell’angolino basso sinistro ma la sua conclusione viene deviata da un giocatore dell’Acireale.

Mister Costantino le prova tutte e rivoluziona l’attacco con gli ingressi di Coria, Bevis e del rientrante Caballero. Negli ultimi minuti scarseggia la lucidità e scatta anche il nervosismo. All’85’ viene espulso il centrocampista in quota Messina, Cristian Agnelli, sanzionato con la seconda ammonizione della gara per un fallo tattico. L’arbitro allontana anche l’allenatore dei giallorossi, costretto a lasciare il campo per le eccessive proteste. Nei secondi finali dell’enorme recupero concesso dal direttore di gara, il Football Club spreca incredibilmente l’occasione della vittoria: Lodi calcia una punizione dall’out sinistro, riceve Fissore in area che colpisce la traversa, la palla termina tra i piedi di Bevis che trova il muro acese e alla fine è Da Silva a spedire la palla in curva. Finisce 1-1 allo stadio Franco Scoglio, con un FC Messina incapace di incassare l’ennesimo matchpoint per avvicinarsi alla capolista ACR.

La classifica del girone IAcr Messina San Luca

Nel girone I, forte del pareggio con il San Luca, l’ACR Messina conferma il gap di 4 punti sui rivali del Football Club, nel frattempo agganciato dalla Gelbison grazie al successo dei cilentani contro il Rotonda. Il segno X figura in tutte le altre partite del 29esimo turno, con il solo Castrovillari (2-0 sulla Cittanovese) vittorioso. Invariati gli equilibri in fondo alla classifica, mentre aumentano le difficoltà organizzative con gli ennesimi rinvii per Covid in casa Santa Maria Cilento e Biancavilla.

Tutti i dettagli delle partite di oggi

San Luca 1-1 ACR Messina

Marcatori: 20′ Greco; 72′ Bollino

San Luca: Scuffia; Pezzati, Greco, Murdaca, Fiumara; Spinaci (91′ Carella), Carbone, Pelle (77′ Marchionna); Bruzzaniti (46′ Lorefice), Leveque, Romero (75′ Nagore). A disposizione: Callejo, Pitto, Mammoliti, Nallo, Arcuri. Allenatore: Francesco Cozza.

ACR Messina: Caruso, Mazzone, Lomasto, Boskovic, Izzo (46′ Giofrè), Lavrendi, Aliperta (83′ Vacca), Cristiani (58′ Cunzi), Bollino, Foggia, Cretella (81′ Crisci). A disposizione: Lai, Cascione, Bellopede, Manfrellotti, Oggiano. Allenatore: Novelli.

Arbitro: Luongo di Napoli. Assistenti Almanza di Latina e Giudice di Frosinone.

Note: ammoniti Pezzati, Lomasto, Fiumara, Aliperta, Lorefice, Marchionna. Espulso al 90′ Lavrendi.


Football Club Messina 1-1 Acireale

Marcatori: 32′ Carbonaro; 55′ De Felice

Football Club Messina: Marone, Cangemi, D. Marchetti  (21′ Fissore), Da Silva, Ricossa; Agnelli, Lodi, Palma (62′ Coria); Arena, Carbonaro (66′ Caballero); Piccioni (66′ Bevis). A disposizione: Monti, Aita, Casella, A. Marchetti, Bianco. Allenatore: Costantino.

Acireale: Ruggiero; De Pace, Viscomi, Strumbo; Tumminelli (91′ Celentano), J. Pedro (83′ Buffa), Cozza, Savanarola, D. La Vardera; Russo (94′ Ba); De Felice. A disposizione: Mazzini, Mauceri, Mbaba, Iania, Barbagallo, C. La Vardera. Allenatore: De Sanzo.

Arbitro: Leone di Barletta. Assistenti: Salvatori-Librale.

Note: ammoniti Palma, Lodi, La Vardera. Espulsi all’84’ Agnelli e all’89’ Costantino per proteste.

(143)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.