Pallavolo- Il Savio supera Bronte e si qualifica per la semifinale playoff

Pubblicato il alle

5' min di lettura

PallavoloIl Savio Messina centra una nuova vittoria nei play off promozione assicurandosi il pass per la semifinale. Al PalaJuvara i ragazzi del presidente Renzo si rendono protagonisti dell’ennesima impresa e in quattro set regolano l’Aquila Bronte. La compagine etnea guidata in panchina da Francesco Cartillone si è confermato un avversario ostico, riuscendo a resistere per due set alla forza d’urto dei gialloblu di mister Russo (in tribuna a scontare il turno di squalifica) salvo poi disunirsi di fronte alla costante pressione e alla diversità di soluzioni a disposizione del Savio.

Il primo set è contraddistinto da un certo equilibrio, con tanti errori su ambedue i fronti generati dalla tensione per la posta in palio. Il Savio conduce di un paio di lunghezze (5-3), prontamente ricucite dal Bronte che con un break di quattro punti di fila opera il sorpasso (5-7). La prima e unica volta in tutto il set che la compagine mette il naso avanti. La compagine gialloblu ha però un qualcosa in più nel motore e riesce a recuperare il gap e con un attacco dalla seconda di Andrea D’Andrea è di nuovo in vantaggio (8-7). L’andamento a elastico procede sino alle fasi finali del set. Con il tabellone che segna 19 pari, il Savio costruisce sull’asse Mastronado-Ciccio D’Andrea un parziale di quattro punti consecutivi che si rivela decisivo per l’1 a 0. Bronte riesce a ridurre il passivo, complice anche qualche errore di troppo di capitan Schifilliti e compagni, ma non a cambiare l’inerzia del set che il Savio chiude 25 a 23.

Il secondo si apre con una brutta partenza del Savio (-5; 3-8) che non riesce ad entrare in partita: vuoi per i meriti dell’avversario ma anche per un calo di rendimento della fase difensiva. Il team di Cartillone denota una maggiore aggressività e sfrutta con precisione i centimetri a muro. Sul 6 a 13 il set sembra ormai compromesso ma il Savio ha carattere e tanto cuore e riesce in maniera progressiva ad accorciare le distanze. Gnani, subentrato in campo al posto di Mastronardo (autore alla fine di una prestazione ampiamente positiva), inizia a mettere qualche pallone tanto per rompere il ghiaccio (16-19). Il gap accumulato in partenza è troppo ampio da recuperare contro un avversario forte, ben organizzato come l’Aquila Bronte: il 23 a 25 con il quale si chiude il secondo set riporta l’incontro in parità.

Nel momento più difficile dell’intera sfida, gli atleti in maglia gialloblu mantengono nervi saldi e nel terzo set riprendono a dettare i tempi di gioco. Tornando a salire le percentuali di rendimento in ricezione e difesa, anche la battuta si va facendo più incisiva come nel primo set. L’equilibrio dura solo dieci-undici punti (5-6) poi, sospinto dai colpi potenti di Ciccio D’Andrea, i muri e i primi tempi dei centrali Briguglio-Mancuso, le giocate di Mastronardo, il Savio scava quel break di cinque-sei lunghezze (15-9) che gestisce con disinvoltura nel corso della frazione. Nel finale la forbice si va allargando ulteriormente  fino a toccare il massimo vantaggio proprio sui titoli di coda. Da segnalare due muri del palleggiatore Schifilliti che vanno a corredare una bella prova in regia. Un errore al servizio degli etnei fissa lo score sul 25 a 14 per il Savio.

Ancora più marcata appare la superiorità dei ragazzi di Russo nel quarto set dove di fatto non vi è partita sin dalle battute d’avvio. Partenza secca (6 a 3) di Schifilliti e soci che mettono subito in chiaro le loro intenzioni. Bronte non riesce a contrastare la varietà di soluzioni di gioco del Savio che incrementa il vantaggio in surplace (13-7, 19-8) fino al sigillo finale del 25 a 10 che fa esplodere di gioia il pubblico del PalaJuvara.

In semifinale la formazione del Savio trova l’Agira, una delle due perdenti dei Play Off Big: in palio nella sfida secca di sabato prossimo (ore 17) l’accesso alla finale. La compagine ennese avrà il vantaggio del fattore campo ma i ragazzi del presidente Renzo hanno le capacità per esaltarsi nelle condizioni difficili.

SAVIO MESSINA – AQUILA BRONTE 3-1

(Set: 25-23; 23-25; 25-14; 25-10)

SAVIO MESSINA: Briguglio, Caminiti, Cascio, D’Andrea A, D’Andrea F, Gnani, Idotta, Lo Giudice, Mancuso, Mastronardo G, Schifilliti (K), Zappalà (L1), Marchello (L2). All. Giovanni Russo

AQUILA BRONTE: Cartillone, Catania (L2), Cipolla (L1), Di Mauro, Fallico, Lupo, Montagno, Pezzillo, Spadaro, Vitanza, Zerbini (K). All. Francesco Cartillone 

(49)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.