Pallavolo- Il Savio cerca conferme nel match con il Gupe Volley

PallavoloIl Savio ritrova dopo un paio di settimane di lontananza le mura amiche della Juvara. Reduce da due impegni consecutivi in trasferta, a cavallo tra l’ultima giornata del girone di andata della serie C e la prima di ritorno, la formazione diretta in panchina da Giovanni Russo è attesa sabato da un incontro casalingo che potrebbe dare ulteriore slancio alla classifica. Tra le mura amiche della Palestra di via Placida (con inizio alle ore 19,30), capitan Schifilliti e compagni ricevono la visita del Delta Gupe Volley e puntano a dare continuità al buon momento di forma che li ha visti cogliere due netti successi su campi altrettanto insidiosi come quelli di Brolo (con lo Sport Volley) e di Villafranca Tirrena (contro il Fiamma Cavaruso).

Sei punti in due gare che hanno permesso al Savio di portarsi in testa alla classifica del girone B ma soprattutto sono maturati attraverso altrettante prestazioni di spessore sia sul piano del gioco che dell’atteggiamento mentale mostrato sul parquet. “Adesso però bisogna continuare sulla strada intrapresa – afferma mister Russo – senza fare voli pindarici con la fantasia, ma pensando sempre a una partita alla volta, come se fosse una finale. Da qui alla fine del torneo ogni gara nasconde delle insidie”.

L’avversario si chiama Gupe Volley e nonostante una classifica poco esaltante non si presenterà al Pala Juvara con l’intenzione di recitare il ruolo della vittima sacrificale. La formazione etnea è complesso giovane, ma ben strutturato sotto il profilo fisico e tecnico, che è stato costruito in ottica futura. Nonostante il gap in termini esperienza ne stia in parte condizionando la classifica (penultimo posto con 6 punti, con due sole vittorie su dieci incontri), l’Asd Gupe è squadra che fa dell’organizzazione difensiva il suo marchio; il gioco in attacco è molto semplice ma concreto e, come tutti i roster improntati sui giovani, se gli si concede la possibilità di prendere fiducia, può metterti in difficoltà. Ci vorrà dunque fin dall’approccio massima attenzione in campo da parte dei ragazzi di mister Russo che non possono permettersi di prendere sottogamba l’impegno.

“Una partita che ci deve permettere di dare continuità ai nostri risultati – spiega l’allenatore di S. Agata Militello -. Non dobbiamo farci ingannare dalla loro classifica, paradossalmente tra tutte le squadre incontrate nel girone di andata è quella che mi è piaciuta di più. Sono una squadra giovane, prestante sotto il profilo fisico ma con delle interessanti doti tecniche-tattiche. Risultati a parte, si vede che vi è dietro un lavoro che guarda al futuro e non solo al presente. Da parte nostra dovremo mantenere ben alta la soglia della concentrazione”. 

(42)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *