Pallavolo- Il Savio affronta l’Agira Volley e sogna la promozione in B2

Pubblicato il alle

3' min di lettura

PallavoloPassano dalla Palestra di Agira i sogni di accesso alla finale play off della prima squadra del Savio di pallavolo maschile. Sul campo del Volley Agira, la compagine messinese, diretta dai massimi dirigenti Mimmo Renzo e Paolo Bitto, prova a conquistare il visto per l’atto conclusivo che stabilirà la seconda formazione promossa in serie B2. Una gara ad eliminazione diretta che si preannuncia palpitante, ad alto tasso di difficoltà per il valore delle due squadre che si andranno ad affrontare.

Capitan Schifilliti e compagni sono consapevoli del loro valore, peraltro ampiamente dimostrato nel corso della stagione; viaggiano inoltre sulle ali dell’entusiasmo per i brillanti risultati conseguiti in campionato con il secondo posto nel girone B e i due turni superati nei play off promozione con passo spedito. Contro l’Aquila Bronte, il Savio di mister Russo ha evidenziato una condizione fisica e mentale ideale per giocarsela alla pari contro qualsiasi avversario. Nessuno sottovaluta la forza dell’Agira che, potendo contare sul vantaggio del fattore campo, parte sicuramente con i favoriti del pronostico. Senza dimenticare che possiede un roster dai forti contenuti tecnici, arricchito dalla presenza di elementi con esperienza in categorie superiori (è il caso del palleggiatore ex Pallavolo Messina, Adriano Balsamo).

La conferma delle chiare velleità di centrare il salto di categoria è testimoniata dall’ultimo colpo di mercato: in settimana la società ennese ha ufficializzato il tesseramento di Daniele Desiderio, atleta con trascorsi in serie A che sarà di sicuro nell’elenco dei convocati per la partita contro il Savio.

Grazie al primo posto ottenuto nel girone B con 51 punti l’Agira ha disputato le Finali Play Off Big. Torregrossa e compagni hanno concluso la loro esperienza con un bilancio di una vittoria e una sconfitta: nella prima partita del minigirone all’italiana, l’Agira ha battuto l’Elettronica Cicala per 3 a 1 per poi uscire sconfitta con analogo punteggio dalla sfida successiva contro l’Aquilia Acireale. I ragazzi di mister Russo hanno tuttavia dimostrato nel corso del loro cammino di potere reggere il confronto con qualsiasi squadra: la grinta, lo spirito di sacrificio, le qualità umane del gruppo costruito dal tecnico originario di S. Agata di Militello non sono di certo inferiori all’avversario. Senza dimenticare il valore qualitativo dell’organico gialloblu che possiede a sua volta elementi con esperienze nei tornei nazionali, come le due bande Ciccio D’Andrea e Giuseppe Mastronardo e il palleggiatore Schifilliti.

Piena abbondanza di scelte e soluzioni per l’allenatore del Savio che potrà scegliere i convocati per la partita di sabato (alle ore 17) tra tutti gli elementi della rosa.

 

(44)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.