Pallanuoto – La Waterpolo Despar Messina ha definito sette acquisti ed adesso sogna in grande

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Nasce con grandi aspettative la nuova stagione per la Waterpolo Despar Messina, la formazione allenata dal tecnico Claudia Vinciguerra, che parteciperà al massimo campionato femminile di pallanuoto. La società, dopo la salvezza ottenuta al termine dello scorso torneo, grazie anche alle indicazioni del direttore tecnico Roberto Fiori, ha allestito un organico in grado di poter figurare e di competere con i più importanti club italiani.

Molti i volti nuovi a cominciare dalla veterana canadese, naturalizzata italiana, Johanne Begin e dalla nazionale Simona Abbate. Entrambe, nella scorsa stagione, hanno vinto lo scudetto con la Pro Recco. Si tratta di due giocatrici capaci di fare indistintamente fase difensiva ed offensiva. La Abbate, particolare non trascurabile, tra gli altri successi in carriera, ha vinto l’oro con l’Italia ai campionati europei di Eindhoven di inizio anno. A rinforzare e completare la squadra messinese, gli arrivi del centroboa Medea Verde, ex di Fiorentina e Orizzonte Catania, e dell’attaccante Valentina Ayale, che per molti anni è stata una delle giocatrici più affidabili dell’Ortigia Siracusa. Due i ritorni. Quello di Marina Murè, la scorsa stagione a Siracusa, e del portiere Melania Pitino, tornata alla base dopo il prestito all’Orizzonte Catania. Ingaggiata anche una giovane promettente, la centro vasca Giuliana Palmieri, ex Blu Team Catania.

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.