virtus francavilla messina

Nuovo anno, stessi risultati: il Messina travolto 5-1 dalla Virtus Francavilla

Pubblicato il alle

5' min di lettura

Ritorno in campo per l’ACR Messina. Sotto la pioggia battente dello stadio Giovanni Paolo II, i biancoscudati hanno subito una sonora sconfitta per mano della Virtus Francavilla, subendo cinque reti (di cui tre soltanto nel primo tempo). A segno Baldé per i giallorossi.

La cronaca di Virtus Francavilla-Messina

La rosa del Messina è in versione ridotta. Sono solo 19 i calciatori convocati da mister Ezio Raciti per una delle trasferte più complesse di questo girone di ritorno, contro un’avversaria che ha perso in una sola occasione tra le mura amiche in questa stagione.

Pesano le positività al virus per i peloritani: in Sicilia infatti restano il neo arrivato Angileri, Damian, Busatto, Fantoni, Gonçalves, Distefano, Catania e Morelli. Problemi per Mikulic durante il riscaldamento: al suo posto Konate.

Primo attacco per i padroni di casa al 7′ con l’esordiente Cosimo Patierno, che si gira di prima dal limite, ma non è preciso nel suo tentativo e spedisce a lato. Il vantaggio arriva pochi minuti dopo con lo stesso interprete della stessa azione di prima: Caporale fa partire un cross dalla sinistra che confonde la difesa ospite e giunge sui piedi di Patierno, che devia in porta e realizza il gol dell’1-0.

L’ACR risponde al 17′ con una progressione di Marginean, che pesca Baldé da solo davanti al portiere, ma è bravo Nobile a respingere coi piedi il diagonale dello spagnolo. Raddoppio al 29′ con Miceli: calcio d’angolo velenoso di Maiorino su cui arriva per primo il difensore 30enne che appoggia il pallone in porta. Giochi chiusi al 37′ con il colpo di testa di Prezioso, liberissimo in mezzo all’area che trafigge Fusco (preferito ancora a Lewandowski) e fa 3-0. Rete annullata al Messina in chiusura di primo tempo per fuorigioco di Celic.

Nella ripresa, i giallorossi danno qualche timido segno di vita. Al 57′ Marginean tira in porta dalla lunga distanza e guadagna un corner. Baldé ruba poi il pallone ai difensori pugliesi, serve Adorante, il quale la scodella in area e trova Marginean che fa da sponda a Baldé. L’attaccante del Messina è autore del 3-1, ma è solo un’illusione.

Neppure il tempo di riposizionare la palla al centro che il Francavilla è di nuovo dalle parti dei giallorossi. Simonetti commette un errore incredibile con un retropassaggio che viene intercettato verso la porta da Pierno: è il gol del 4-1. Raciti ha poche soluzioni dalla panchina, ma prova a inserire Russo.

La Virtus addormenta la partita nei venti minuti successivi, fino a quando non costringe il Messina all’ennesima ingenuità difensiva. Carillo colpisce platealmente con la mano all’interno dell’area e per l’arbitro è calcio di rigore. Con il penalty di Perez salgono a 5 le marcature: è il punto esclamativo di una gara a senso unico. Nel finale Raciti fa assaporare la Serie C ai giovanissimi Giuffrida e Spaticchia, provenienti dal settore giovanile.

L’ACR torna in riva allo Stretto dopo un’altra umiliazione e con una settimana per intervenire sul mercato per integrare una rosa con evidenti carenze. Il presidente Sciotto sembrava onesto nel suo appello di qualche giorno fa in cui chiamava a raccolta imprenditori e tifosi per salvare il Messina, ma le decisioni tecniche adesso spettano a lui.

La classifica del girone C

virtus Francavilla messina

Pareggio emozionante al San Nicola, dove la capolista Bari ha raggiunto in rimonta il Catania, accontentandosi del 3-3. Vince la Turris per 1-0 sul campo del Picerno, mentre il Foggia viene superato in casa dal Latina per 3-1.

Successo preziosissimo per il Monterosi Tuscia contro il Potenza. I laziali si allontanano dalla zona playout con due punti di vantaggio sulla Paganese sedicesima. La Fidelis Andria sale di una posizione e agguanta il Messina a quota 17 punti. Vibonese e Potenza ultime della classe con 15 punti.

Tutti i dettagli di Virtus Francavilla-Messina

Virtus Francavilla 5-1 Messina

Marcatori: 11′ Patierno, 29′ Miceli, 37′ Prezioso, 59′ Pierno, 78′ Perez (R); 58′ Baldé

Virtus Francavilla: Nobile; Delvino, Miceli, Caporale; Pierno (81′ Gianfreda), Tchetchoua (65′ Carella), Toscano, Prezioso (65′ Franco), Ingrosso; Maiorino (74′ Ventola), Patierno (65′ Perez). A disposizione: Milli, Cassano, Feltrin, Idda, Mastropietro, Tulissi, Enyan. Allenatore: Taurino.

Messina: Fusco; Fazzi, Celic, Carillo; Rondinella (90′ Giuffrida), Marginean, Fofana (79′ Maisano), Konate, Simonetti (61′ Russo); Baldé, Adorante (90′ Spaticchia). A disposizione: Lewandowski, Mikulic, D’Amore, Veca. All. Raciti.

Arbitro: Bitonti. Assistenti Lencioni e Torresan.

Note: ammoniti Tchetchoua, Prezioso e Patierno.

(167)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.