Messina – Reggina, Di Costanzo: “In palio non c’è solo la salvezza, ma anche la carriera”

nello-di-costanzoVigilia di fuoco per l’Acr Messina, impegnato domani pomeriggio nel derby con la Reggina per il ritorno dei playout di Lega Pro. Vietato sbagliare per i giallorossi, chiamati a riscattare la sconfitta del “Granillo” ed evitare il ritorno nell’inferno dei dilettanti. Lo sa bene il tecnico Nello Di Costanzo, intervenuto nella consueta conferenza stampa del S.Filippo. “Domani sarà tutta un’altra storia – spiega l’allenatore del Messina – abbiamo voglia di rifarci dopo la sconfitta di martedì, per farlo sarà necessario avere la meglio dell’avversario su ogni giocata”.

Spetta al Messina prendere per primo l’iniziativa. Occorre infatti, superare la Reggina con qualsiasi risultato e completare un cammino per la salvezza che in pochi immaginavano così tortuoso e complicato. Dal punto di vista tattico sono attesi cambiamenti, scontato l’utilizzo della seconda punta Orlando a fianco dell’esperto Corona. Di Costanzo sta lavorando a un Messina più propositivo senza però perdere di vista il necessario equilibrio in tutti i reparti. “Siamo chiamati a fare  la partita – spiega – stando però attenti alle incursioni degli avversari che potrebbero far male in contropiede. Aver perso di misura all’andata ha anche aspetti positivi, ci consente infatti di avere un aiuto in più dal punto di vista psicologico. Il risultato ottenuto al ‘Granillo’ ci obbliga a vincere e per farlo dovrò adottare qualche accorgimento, non potremo cullarci sulla possibilità del pareggio e questo è un bene per certi punti di vista”.

La squadra ha smaltito in fretta la delusione per la sconfitta rimediata nella gara d’andata. “I ragazzi hanno reagito già poche ore dopo la partita – spiega Di Costanzo –  c’è stata un po di amarezza, ma subito dopo la squadra ha acquisito la consapevolezza che l’ostacolo da superare è alla nostra portata. Le motivazioni non ci mancano, è una gara cruciale soprattutto per il futuro. In palio c’è la carriera mia e dei giocatori”.

(233)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *