Futuro Acr Messina. Adamo: “Siano coinvolti gli imprenditori. E a Lo Monaco: “Basta show”

Piero AdamoCon un comunicato gli ultras messinesi hanno ufficialmente scaricato Pietro Lo Monaco. La curva Sud interrompe il lungo periodo di silenzio e, a poco più di un mese di distanza dall’amaro derby con la Reggina, invita Lo Monaco e soci a lasciare squadra e città a costo zero.  Il primo luglio è ufficialmente iniziata la stagione 2015-2016, ma il futuro del calcio a Messina appare nebuloso e imprevedibile. Le vicende extracalcistiche legate intorno all’indagine “Treni del gol” completano un quadro desolante.

Intanto, la data del 10 luglio, termine ultimo per presentare domanda d’iscrizione al campionato di serie D, si avvicina sempre più.

Sulla questione interviene il consigliere comunale Piero Adamo, in qualità di presidente della Commissione Sport. Adamo invoca chiarezza sottolineando come non ci sia più tempo da perdere. “Mi rivolgo direttamente al sindaco – spiega – affinché coinvolga la classe imprenditoriale locale per rilevare la società. Bisogna recepire il chiaro messaggio della tifoseria, il primo cittadino deve prendere atto della situazione e coordinare le procedure per garantire un degno futuro alla prima squadra cittadina”.

Pietro Lo Monaco ha più volte ribadito la volontà di mollare tutto il 30 giugno. Tuttavia, non è ancora chiaro quale sia la vera intenzione del patron. A riguardo, Piero Adamo sollecita il presidente dell’Acr Messina a sciogliere le riserve. “Invito Pietro Lo Monaco ad uscire dall’equivoco – afferma l’esponente di SiAmo Messina – trasformando le tante parole in fatti concreti. Se la proprietà vuole lasciare la squadra  lo faccia al più presto, altrimenti provveda a pianificare una ripartenza. Basta show”.

(856)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *