Calcio – Il Due Torri rimonta in extremis al “Celeste”, soltanto un pari per il Città di Messina

Samuel-Portovenero-contrastato-da-CalafioreNonostante un’ottima prova, la formazione di Gaetano Di Maria raccoglie soltanto un punto nel derby. Buscema firma il vantaggio al 29′. A frenare i padroni di casa la direzione di gara del signor Maggioni di Lecco, che ha distribuito cartellini per tutto il corso della gara e costretto i locali in inferiorità numerica dal 14′ della ripresa (espulso Bruno). Al 38′ anche gli ospiti in dieci: rosso a Calafiore. Al 44′ della ripresa Ancione trova il diagonale vincente e firma il settimo risultato utile nelle ultime otto gare per i biancorossi. 

Un Città di Messina ancora una volta sfortunato viene raggiunto in extremis nel derby dal Due Torrie può soltanto puntare il dito contro un arbitraggio che è stato duramente contestato da dirigenza e staff tecnico. La squadra di Di Maria sfodera una prestazione di personalità e sostanza ma viene beffata nel finale al termine di una gara fortemente condizionata da una pessima direzione arbitrale, che ha penalizzato entrambe le formazioni e prima di tutto lo spettacolo. I padroni di casa partono col piglio giusto e sbloccano meritatamente la gara al 29′ con un bel destro dal limite di Damiano Buscema. Nella ripresa l’ex Di Dio salva su Bruno e poco dopo lo stesso attaccante è protagonista dell’episodio più discusso dell’incontro: al 15′, spinto da un avversario, cade sul pallone, toccandolo con le mani, e l’arbitro Maggioni estrae un secondo giallo un po’ “fantasioso”. Anche in dieci uomini il Città di Messina si difende con ardore senza rischiare nulla. Al 38′ altro rosso, stavolta per il centrocampista ospite Calafiore. A un minuto dalla fine dei tempi regolamentari ecco la rete che taglia le gambe a Camarda e compagni: a siglarla è l’attaccante Ancione, al settimo centro stagionale. Per i biancorossi settimo risultato utile nelle ultime otto giornate e salvezza sempre più alla portata.

Città di Messina – Due Torri 1-1
Marcatori: 29′ pt Buscema (CdM), 44′ st Ancione (DT).
Città di Messina: Mannino, D’Angelo, Cappello, Buscema, Cammaroto, Nastasi, Bruno, Bonamonte (30′ st Trovato), Manfrè, Camarda, Portovenero (42′ st Costa). In panchina: Fazzino, Brancato, Fragapane, Busà,Vella, Pino, Calogero. Allenatore: Gaetano Di Maria.
Due Torri: Di Dio, Tchetchoua, Gaglio (37′ st Cariolo), Crescibene (1′ st Alizzi), Tricamo, Librizzi, Calafiore, Salmeri (25′ st Scolaro), Venuti, Ancione, Butera. In panchina: Spanò, Zappalà, Guido, Fantino, Carrello, Scaffidi. Allenatore: Antonio Alacqua.
Arbitro: Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco.
Assistenti: Giuseppe Caico della sezione di Agrigento e Mirko Cino della sezione di Enna.
Ammoniti: 6′ pt Venuti (DT), 14′ pt Bruno (CdM),  16′ pt Cappello (CdM), 41′ pt Portovenero (CdM), 44′ pt Camarda (CdM), 9′ st D’Angelo (CdM), 27′ st Librizzi (DT).
Espulsi: 14′ st Bruno (CdM) per doppia ammonizione, 38′ st Calafiore (DT).
Recupero: 1′ pt, 5′ st.

(58)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *