Basket- Vittoria di prestigio per l’Amatori Messina, superato il quotato Catanzaro

BasketVittoria convincente per l’Amatori Messina che supera il Catanzaro terzo in classifica. L’ottima prestazione difensiva consente ai peloritani di conquistare un successo di prestigio. Ventelli per Adorno (24) e Centorrino (21), doppia cifra per Restuccia (14), gran lavoro difensivo di Arrigo su Fall e Carnazza su Cattani. L’Amatori Basket Messina supera con merito la Pallacanestro Catanzaro terza in classifica al termine di un’ottima prestazione del collettivo. Senza Calarese, infortunatosi nel corso del match contro Canicattì (possibile rottura di menisco e legamenti, nel caso stagione finita) i nero-arancio hanno difeso con grande continuità affidandosi alla vena offensiva di Adorno e Centorrino con un Restuccia che si è fatto trovare pronto sotto canestro (7/7 da 2), smistando bene il gioco. Arrigo e Carnazza hanno limitato Fall e Cattani, Russo pur non al top nei 15 minuti in campo si è imposto a rimbalzo, col punto esclamativo di una schiacciata, mentre il giovane Mondello, in campo mentre Catanzaro optava per il fallo sistematico si è ben disimpegnato. Messina come detto deve rinunciare a Calarese, Catanzaro a Zofrea e Scuderi; Chiarella opta per la zona in difesa, Messina la buca con due triple di Centorrino, quella dell’11-5 e quella del 20 a 10; Arrigo segna il 22-12, Restuccia il 24-14, appena sporcato da una tripla di Cattani e soprattutto da un canestro concesso da campo a campo a Rotundo per il 24-19 di fine tempo. Catanzaro impatta dopo tre minuti del secondo quarto a quota 26, ma gli atleti di Romeo corrono in contropiede e con un parziale di 12-0 volano sul 38-26 in appena tre giri di lancette, andando al riposo sul 44-36. Carnazza dopo un paio di errore segna la tripla che apre il terzo quarto, il vantaggio di Messina aumenta fino al +16 (52-36) con Centorrino, entra Russo che si fa sentire a rimbalzo e in attacco, l’ultimo quarto si apre con un vantaggio ancora in doppia cifra.  Alcune decisioni cervellotiche dell’arbitro Luca, tra cui un tecnico per simulazione ad Adorno e le chiamate che costringono Centorrino e Russo a lasciare la compagnia per cinque falli consentono a Catanzaro di rifarsi sotto negli ultimi minuti; al 36′ Messina è ancora avanti di 10 (72-62), i calabresi con un 15/16 ai liberi nel tempino finale si riportano a -3 (73-70), ma Adorno è infallibile dalla lunetta e con un 6/6 mette in cassaforte la vittoria. A fine gara festa a centro campo fra gli applausi del PalaTracuzzi per una vittoria sofferta che ridà grande vigore ai nero-arancio in vista dei prossimi impegni. Per l’occasione i giocatori nero-arancio hanno indossato le magliette della Campagna “SOStienilo anche tu. Ha la distrofia di Duchenne” promossa da Parent Project Onlus, l’associazione che riunisce i genitori che lottano contro la distrofia muscolare di Duchenne e Becker, invitando i propri sostenitori a inviare sms al 45503 fino al 24 febbraio per supportare questa iniziativa solidale.  Prossimo turno per l’Amatori domenica 24 febbraio alle ore 18 al PalaCossiga di Gela per la sfida contro la locale formazione.

Tabellino:

Amatori Basket Messina – Pallacanestro Catanzaro 79-74

Amatori Basket Messina: Adorno 24, Centorrino 21, Di Dio n.e., Arrigo
6, Carnazza 7, Russo 7, Mondello, Pistorino n.e., Salvo n.e.,
Restuccia 14.

Allenatore: Romeo

Catanzaro: Rotundo 8, Mercurio 5, Salvadori 6, Ippolito 9, Palazzo
n.e., Cossari, Cattani 22, Munizzi n.e., Fall 24.

Allenatore: Danilo Chiarella

Arbitri: Cristina Luca di Catania (CT) e Calogero Sarda di Piazza Armerina.

Parziali: 24-19, 20-17, 14-10, 21-28

Usciti per cinque falli: Centorrino, Russo; Rotondo

 

(40)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *