Atletica- Marco Giordano è il vincitore del “Trofeo di fine anno” di Patti

Pubblicato il alle

3' min di lettura

AtleticaUna magnifica giornata con un tiepido sole invernale ha accolto gli oltre 50 atleti che sul lungomare di Patti Marina si sono dati battaglia per aggiudicarsi questo primo trofeo di Fine Anno podistico; presenti molte della Società più blasonate del messinese con la gradita presenza di atleti provenienti da Chiavari (GE) e da Sesto San Giovanni (MI), in vacanza natalizia.

 I primi a partire i pulcini che si cimentano in un mini giro da 250 metri, tanto agonismo, ma soprattutto tanto divertimento fra gli applausi di genitori, parenti ed amici.

Poi è la volta degli esordienti, 1 giro da 1300 m; degli allievi 3000 m, e degli amatori che affrontano un bel 10.000 per misurare se stessi e confrontarsi con gli amici nell’ultima prova dell’anno in previsione degli appuntamenti importanti che saranno numerosi nel 2013.

Si pensava in una rivincita fra Leonardo Ceraolo e Marco Giordano che hanno dominato la Patti Tindari e che si sono classificati nell’ordine; purtroppo il buon Leonardo non ha recuperato i postumi di un infortunio in allenamento e, pur iscritto, ha dato forfait.

La gara è molto tattica, gli atleti si controllano, nessuno prende l’iniziativa ed è il giovane Manuel Granata che tira il gruppo al primo passaggio.

Dal secondo passaggio si isola in testa un gruppetto con tutti i migliori: Granata, Buccheri, Rizzo, Scopelliti, Ceraolo, Monastra, Addamo e Marco Giordano; gli altri tutti in una lunghissima fila indiana.

            Al terzo giro sono solo tre a guidare la corsa: due atleti della Polisportiva Milazzo e Marco Giordano; il forte triatleta della Ciclo Tyndaris, ha trovato avversari degni che lo impegnano quel tanto da tenerlo in apprensione sull’esito della corsa; Scopelliti 4° è a circa 10”, più indietro Sapienza e via via tutti gli altri .

Al quarto passaggio il terzetto perde un elemento, transitano Giordano e Buccheri; Rizzo accusa un ritardo di 13”, Scopelliti di 18, Sapienza di 1’.

 Al penultimo passaggio sono sempre accoppiati Buccheri e Giordano; Rizzo a 20”, Scopelliti a 47”, Ceraolo a quasi 2’.

La vittoria è un affare fra Buccheri e Giordano, i due atleti non si conoscono e si controllano; Giordano, intorno al nono chilometro, prova un primo allungo. Sembra delinearsi una volata a due, ma al giro di boa (550 m dal traguardo) Marco Giordano allunga con decisione e vince su Buccheri, Rizzo.

Scopelliti è 4° a 1,25, mentre per la 5^ posizione il giovane Granata, con un finale molto intenso, riesce a spuntarla su Ceraolo, 7° è Monastra, 8° Sapienza, 9° Addamo e 10° il fiorentino Amato.

Grande soddisfazione in casa Ciclo Tyndaris per la vittoria del proprio atleta giunta al termine di una stagione lunghissima iniziata con la maratona di Siracusa e conclusasi con questo bel 10000 che, ci si augura, sia il primo di una lunga serie.

Monastra per gli Hunder 40 e Ceraolo per gli Over 40 vincono la Coppa Natale messa in palio dalla Ciclo Tyndaris assieme al trofeo Immacolata.

            

 

(37)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.