Acr Messina, protesta dei tifosi davanti i cantieri del presidente Stracuzzi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Si fa sempre più rovente il clima attorno all’Acr Messina, dove i tifosi continuano a manifestare il proprio dissenso verso l’attuale proprietà. Oggi pomeriggio un gruppo di ultras si è recato davanti i cantieri navali gestiti proprio dal numero uno della società, Natale Stracuzzi, invitandolo ad uscire di scena.

“Stracuzzi Vattene”, ecco lo striscione apposto proprio fuori dai cancelli da quegli  stessi tifosi che hanno intonato cori contro l’attuale proprietà. Proprio nella giornata di ieri i gruppi organizzati della curva sud hanno emesso un pesante comunicato  in cui non solo chiedevano alla proprietà di fare un passo indietro, ribadendo la loro ferma contrarietà all’ingresso dell’avvocato Angelo Massone nei quadri societari, ma hanno anche annunciato la nascita di  un comitato pronto a rilevare le quote, naturalmente a costo zero.

Una situazione di assoluto caos ed incertezza che si ripercuote anche sulla squadra che, sempre nella giornata di ieri, ha scritto un comunicato in cui ha annunciato la volontà di non volersi più allenare nel campo dello stadio “Celeste”, ormai in condizioni disastrose, schierandosi dalla parte del tecnico, Cristiano  Lucarelli, sempre più in odore di dimissioni nonostante le rassicurazioni di rito da parte della società arrivate pochi giorni fa.

(334)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.