Il Messina ipoteca la salvezza, Tavares abbatte il Melfi

Il Messina conquista virtualmente la salvezza grazie al successo di misura sul Melfi, ottenuto questo pomeriggio nel match del Franco Scoglio. È un’invenzione di Tavares al minuto 81 a regalare i tre punti ai giallorossi, imprendibile il tiro da fuori area del portoghese che si deposita sotto l’incrocio. Un Messina non certo brillante che ha avuto ragione sul Melfi apparso poco motivato nonostante la deficitaria posizione in classifica. Momenti di apprensione sul finire del primo tempo quando Bramati ha lasciato il campo in barella in seguito ad un profondo taglio alla gamba causato da uno scontro con un avversario. Il calciatore è stato trasportato al Policlinico a bordo di un’ambulanza.

Primi venti minuti impiegati dalle due squadre per studiare a vicenda. È il Melfi a condurre il gioco avvicinandosi in più occasioni  alla trequarti avversaria senza peròcreare affanni alla difesa giallorossa. Il Messina prova a far male in ripartenza, al 20′ Scardina ruba palla in area a Petta e tenta di beffare con un colpo di tacco Santurro in uscita, ma l’estremo difensore avversario riesce a murare la conclusione. Al 30′ si fa male Zanini ed è costretto a lasciare il campo. Al suo posto Bramati che appena un quarto d’ora è costretto a sua volta ad abbandonare il terreno di gioco trasportato in barella dallo staff sanitario. Il classe 93′ ha rimediato un profondo taglio alla gamba dopo essere entrato in contatto con i tacchetti di un avversario.  Al suo posto Barilaro. Nel primo dei tre minuti di recupero il Messina sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Bramati che timbra la traversa. Rispondono gli ospiti con Masini che sugli sviluppi di un corner conclude a lato. Sul proseguimento dell’azione Tavares impegna Santurro con un rasoterra.

Nella ripresa subito pericoloso il Messina con Tavares che riceve dalla mediana fa a sportellate con il difensore avversario ma conclude su Santurro in uscita. Riti bassi fino al 64′ quando il Melfi si rende pericoloso con un’ incursione sulla corsia di destra del neo entrato Canotto che sfonda in area ma calcia troppo debolmente. Due minuti dopo ci prova al volo Gustavo su cross di Barilaro, sfera in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Martinelli si vede murare la conclusione. Di Napoli prova a scuotere i suoi mandando in campo Padulano al posto di uno spento Genny Russo. Al 77′  avvitamento di Scardina su cross di Fornito, nessun rischio per Santurro. Al minuto 81′ ci pensa però Tavares a sbloccare il risultato con un tiro da fuori area che si deposita sotto l’incrocio. Vantaggio meritato per i peloritani che negli ultimi venti minuti avevano alzato il proprio baricentro. Nell’ultimo dei tre minuti di recupero Fornito sfiora il raddoppio su punizione ribattuta da Santurro, Gustavo non riesce poi a concretizzare.

Il Messina ottiene la terza vittoria consecutiva e blinda la salvezza e potrà preparare con assoluta serenità il match di giovedi con il Catania.

 

Il tabellino

Messina – Melfi 1-0

Marcatori : 81′ Tavares

Messina : Berardi, Ionut, Genny Russo ( 68′ Padulano ), Baccolo, Martinelli, De Vito, Fornito, Zanini ( 31′ Bramati e dal 45′ Barilaro) , Tavares, Gustavo, Scardina. Allenatore : Raffaele Di Napoli

Melfi: Santurro, Annioni (68′ Petricciuolo), Gironi, Maimone, Cason, Petta, Soumarè, Giacomarro, Masini (71′ Ingretolli ) Finazzi (61′ Canotto), Longo.  Allenatore : Guido Ugolotti

Arbitro : Luca Candeo della sezione di Este. Assistenti : Daniele Stazi della sezione di Ciampino e Luca Bianchini della sezione di Cesena.

Recupero : 3’pt, 3’st

(157)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *