musumeci all'aeroporto di catania fontanarossa per i controlli sul covid per chi rientra in Sicilia per Natale

Covid Sicilia: sale a 46 il numero di comuni in “zona arancione”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Con la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, aumentano a 46 i comuni della Sicilia in “zona arancione”, il secondo livello più alto di restrizioni anti-Covid dopo la “zona rossa”, che per il momento non è prevista in nessuna località dell’Isola.

Ci sono, dunque, tre novità e una proroga. A Buccheri, Buscemi e Ferla, in provincia di Siracusa, scatterà la “zona arancione” a partire da venerdì 14 e fino a mercoledì 26 gennaio. La decisione è stata presa da Musumeci su proposta del Dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Asoe).

Covid Sicilia, i comuni in “zona arancione” fino al 19 gennaio

Nel territorio agrigentino, invece, sono state prolungate fino a mercoledì 19 gennaio (compreso) le misure restrittive nel comune di Ribera. Ecco l’elenco dei comuni attualmente in zona arancione fino al 19 gennaio, provincia per provincia:

AGRIGENTO

  • Canicattì, Palma di Montechiaro.

CALTANISSETTA

  • Caltanissetta, Gela.

ENNA

  • Agira, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Enna, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Sperlinga, Troina, Valguarnera Caropepe e Villarosa.

MESSINA

  • Capizzi.

SIRACUSA

  • Augusta, Avola, Canicattini Bagni, Carlentini, Floridia, Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero, Priolo Gargallo, Rosolini, Siracusa, Solarino, Sortino.

In “zona arancione” le disposizioni in vigore non sono così stringenti per chi è in possesso di Super Green Pass. Il provvedimento è previsto quando viene registrata un’incidenza settimanale dei casi pari o superiore a 150 contagi per 100.000 abitanti e se il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per chi è malato di Covid supera il 30% o se le terapie intensive per i pazienti Covid si registra oltre il 20%.

(956)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.