bollette soldi fatture

Luce e gas: sul mercato libero sempre più richieste le tariffe dual fuel

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Nell’ultimo anno sono aumentate le richieste di tariffe dual fuel, ossia di offerte luce e gas da attivare con lo stesso fornitore, come dimostrano anche le percentuali di ricerca in crescita rilevate da Google Trends.

Le ragioni del fenomeno sono da ricercare nei vantaggi di cui è possibile usufruire con queste offerte, che – è bene ricordarlo – possono essere attivate esclusivamente sul mercato libero, che si contraddistingue per la possibilità riconosciuta ai fornitori di stabilire in autonomia le modalità con cui determinare il prezzo della materia energia.

I principali vantaggi delle offerte dual fuel

Tra gli aspetti più apprezzati delle tariffe dual fuel è possibile annoverare l’opportunità di usufruire di una gestione semplificata delle utenze domestiche, con la possibilità di relazionarsi con una sola azienda invece di rapportarsi con due imprese differenti.

Questo aspetto permette innanzitutto di risparmiare molto tempo, agevolando il processo di attivazione delle forniture energetiche, il pagamento delle bollette e la risoluzione di eventuali problemi, grazie alla possibilità di relazionarsi con un unico servizio clienti.

Inoltre, molti fornitori luce e gas attivi sul mercato libero propongono tariffe più convenienti per chi sceglie questa formula contrattuale. Si tratta di realtà come Pulsee Luce e Gas, digital energy company con cui è possibile usufruire anche di una gestione paperless delle forniture, così da andare a eliminare i consumi di carta e impattare anche meno sull’ambiente.

Infine, è bene ricordare che la sottoscrizione congiunta della fornitura di luce e gas facilita anche operazioni come allacci, attivazioni, subentri e volture, procedimenti che possono essere realizzati con lo stesso operatore e in contemporanea per le due utenze domestiche.

Come scegliere l’offerta dual fuel giusta

La scelta di una tariffa dual fuel richiede una certa attenzione ad alcuni aspetti, per essere sicuri di individuare l’offerta luce e gas più adatta al proprio fabbisogno energetico. Prima di tutto è necessario analizzare il prezzo della componente energia, in quanto nel mercato libero i fornitori possono definire questo valore in modo autonomo, mentre nel servizio di maggior tutela viene stabilito da ARERA ed è uguale per tutte le società di vendita. Al contrario, gli altri costi in bolletta sono fissi, come gli oneri di sistema e le imposte, quindi è importante concentrarsi sulla convenienza del prezzo dell’energia.

Bisogna anche tenere conto del proprio fabbisogno energetico, ossia di quanto gas si consuma in un anno espresso in metri cubi e di quanta energia elettrica si utilizza in kilowattora. Le tariffe di luce e gas, infatti, sono legate a una soglia di consumo, oltre la quale si paga un sovrapprezzo per tutta l’energia elettrica e il gas consumati al di sopra del limite previsto dal contratto. Un altro aspetto da non trascurare è il tipo di tariffa dell’offerta, da quelle a prezzo fisso o indicizzato fino alle tariffe monorarie o multiorarie per l’energia elettrica.

Per valutare in modo completo un’offerta dual fuel bisogna esaminare anche la reputazione del fornitore, ad esempio leggendo le recensioni online dei clienti della compagnia energetica per capire se si tratta di una società affidabile, oppure se esistono dei problemi legati alla qualità del servizio o a politiche poco trasparenti.

Infine è opportuno considerare i servizi aggiuntivi offerti dal fornitore, come la possibilità di scegliere il 100% di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili o di compensare le emissioni legate al consumo di gas per aumentare la sostenibilità ambientale dei propri consumi di energia.

(16)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.