Universita-Messina

Unime, tasse ridotte per gli studenti che completano gli esami entrano il 31 dicembre

Pubblicato il alle

1' min di lettura

In seguito ai confronti tra l’amministrazione e la rappresentanza studentesca, in pieno spirito di collaborazione, il Consiglio di Amministrazione nella riunione di oggi (lunedì 19 dicembre), ha confermato – con le identiche modalità applicative – le misure già adottate un anno fa, deliberando di dimezzare la tassa a saldo-conguaglio per gli studenti che conseguiranno la laurea nella sessione di marzo 2017, sostenendo esami anche oltre il 31 dicembre 2016.
In sostanza, lo studente che intende sostenere esami anche oltre il 31 dicembre 2016, per poi laurearsi nella sessione di marzo 2017, dovrà regolarmente pagare la tassa di iscrizione. Prima della seduta di laurea, poi, verrà calcolata in base alle fasce contributive, la tassa a saldo-conguaglio da pagare in unica soluzione, sulla quale sarà effettuata una riduzione del 50%. Le modalità del pagamento in forma ridotta verranno comunicate nelle prossime settimane.
Ricordiamo che, invece, coloro i quali conseguiranno il titolo di laurea nella sessione di marzo 2017 e sosterranno gli esami entro il 31 dicembre 2016, non dovranno pagare né tassa di iscrizione, né tassa a saldo-conguaglio.

Questo perché la sessione di marzo 2017 sarà “sdoppiata” e varrà come A.A. 2015/16 per chi sosterrà tutti gli esami entro il 31 dicembre 2016 e come A.A. 2016/17 per chi sosterrà esami oltre il 31 dicembre 2016.

(244)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.