Scout System, nel 2016 il Comune ha incassato 1 milione di euro

eye scoutIl sindaco, Renato Accorinti; il vicesindaco e assessore con delega alla Polizia Municipale, Gaetano Cacciola; il comandante del Corpo di Polizia Municipale, Calogero Ferlisi; ed il commissario ispettore superiore della Polizia Municipale, Michele Bonanno, insieme ai componenti la sua sezione; nel corso di una conferenza stampa oggi a Palazzo Zanca, hanno illustrato i dati del 2016 relativi all’utilizzo del dispositivo veicolare Scout System in dotazione alla Polizia Municipale, per il rilevamento con fotocamera di violazioni al codice della strada, in materia di divieti di sosta e servizio di controllo in tempo reale delle assicurazioni e delle revisioni dei mezzi di trasporto. “Obiettivo del sistema scout system – hanno dichiarato il sindaco Accorinti e il vicesindaco Cacciola – è migliorare la sicurezza stradale e la viabilità cittadina. Non è nostra intenzione fare cassa per le irregolarità commesse dagli automobilisti, ma puntiamo sulla repressione e sull’educazione degli stessi”.

Nel 2016 sono stati elevati 23.692 verbali di contravvenzione per varie modalità di sosta irregolare, e precisamente 3.545 in via La Farina; 3.347 in via Garibaldi; 1.647 in via C. Battisti; 1.319 sul viale San Martino; 903, viale della Libertà; 429, corso Cavour; 424, S.S. 114; 398, piazza della Repubblica; 381, via T. Cannizzaro; 309, via Consolare Pompea; 294, viale Boccetta; 270, via Marco Polo; 214 via S. Cecilia; e 200 in via V. Emanuele. Il trend dei verbali per sosta nel triennio 2014-2016 è così distribuito: 6.101, nel 2014; 20.143 nel 2015; e 23.692 nel 2016. I verbali elevati per il controllo di assicurazione e revisione dei veicoli con lo Scout System sono stati 1.106, per mancata revisione e 342 per mancata copertura assicurativa. 64 i verbali emessi per mancato rispetto dei tempi di guida e riposo da parte dei conducenti di mezzi pesanti dopo il controllo con lo “Scout System Krono”.

Il valore stimato dei verbali di sosta ammonta per l’anno 2014, a 301.000 euro; per il 2015, a 714.500 euro; e per il 2016, a 1.176.000 euro, per un totale di 2.191.000 euro di cui 1.100.000 ad oggi incassati. Per i verbali relativi alla mancata assicurazione e revisione, nel 2016 il valore stimato è di 389.000 euro, di cui 52.343 incassati. Il valore stimato dei verbali elevati sui mezzi pesanti, sempre nel 2016, è di 16.953 euro, di cui 11.564,58 incassati. Per quanto riguarda il contenzioso, nel triennio 2014–2016, si registrano 58 ricorsi, 85 opposizioni a verbali, di cui 44 rigettati, 14 accolti e 27 rinviati. Nell’anno in corso il Corpo di Polizia Municipale implementerà il sistema Scout, dotando il S.I.S.S. di una telecamera supplementare che, posizionata sul tetto del veicolo con angolazione opposta alla telecamera già esistente, consentirà nelle strade a senso unico di rilevare contemporaneamente le violazioni commesse dai veicoli in sosta irregolare, su entrambi i lati della carreggiata. La telecamera supplementare, lavorando anche nella gamma degli infrarossi, consentirà inoltre di operare in orario serale e notturno (in atto impossibile), ampliando l’operatività della squadra.

(160)

1 Commento

  • Giovanni Di Giorgio ha detto:

    Divieto di sosta? Anche di fermata? Lo “strumento ” sicuramente importante per dissuadere automobilisti indisciplinati, colpisce tutti compreso automobilisti, che per motivi vari, si fermano, anche con il motore acceso, per far scendere passeggeri o si sono fermati per rispondere al telefonino.
    Ieri 24/01 alle ore 11.00 circa l’auto “speciale” dei vigili percorreva il Viale S. Martino prima da Nord verso sud e poi riceversa. Gli operatori hanno individuato che diverse auto in fermata erano con il motore in moto? Hanno notato che in queste macchine ferme (non in sosta) con autista alla guida, erano presenti persone in atto di salita e/o di discesa? Sarebbe molto grave che tutori dell’ordine e della legalità commettessero tali superficialità che definirei abusi. Per quei malcapitati e sfortunati automobilisti, dico: hai contribuito a dare una mano per fare cassa alle assfittiche entrate comunali. A quei vigili, operatori del sistema, chiedo, se non l’hanno fatto, di essere più “vigili” e meno esattori. L’esattore ingiusto è un tiranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *