Dopo più di un anno riapre il tratto della 113 franato a Gioiosa Marea

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Era il 25 marzo del 2016 quando una frana ostruiva la statale 113 all’altezza di Capo Skino (Gioiosa Marea), nel tratto compreso tra il km 86,700 e il km 87,900. A distanza di più di un anno, l’Anas ha terminato gli interventi di messa in sicurezza, costati 1 milione e 300mila euro.

I lavori, rientranti nell’ambito della campagna#bastastradeabbandonatehanno previsto la realizzazione di opere finalizzate al consolidamento del costone roccioso interessato dalla frana, nonché alla mitigazione del rischio di ulteriori dissesti.

In una prima fase, previa frantumazione controllata, è stato asportato il materiale roccioso potenzialmente in distacco. Sono stati poi realizzati il rivestimento del fronte roccioso in calcestruzzo spruzzato fibrorinforzato ed una serie di drenaggi. Si è proceduto quindi alla realizzazione di una paratia provvisoria di micropali, ancorata alla roccia retrostante mediante tiranti con armatura in barre di acciaio ad alta resistenza.

Ulteriore intervento a monte della sede stradale è stato la realizzazione del contenimento della parte inferiore del fronte roccioso mediante pareti in calcestruzzo armato tirantate e la messa in opera di un sistema di drenaggio. Ai fini della manutenzione ambientale, la superficie esterna di tali pareti è stata trattata con pigmentazione che riprende la tonalità della roccia presente sul posto.

(106)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.