MessinaServizi, la Fit Cisl chiede chiarimenti sul futuro dei dipendenti

Pubblicato il alle

1' min di lettura

I segretari provinciali della Fit Cisl Manuela Mistretta, Rosaria Perrone e Letterio D’Amico, lamentano il silenzio dell’Amministrazione comunale in merito al passaggio dei dipendenti di Messinambiente alla nuova MessinaServizi Bene Comune e chiedono chiarimenti alla presidente della V Commissione consiliare Rita La Paglia.

“Nonostante le ripetute sollecitazioni – scrivono i sindacalisti- l’Amministrazione comunale e l’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua non hanno risposto alle preoccupazioni dei lavoratori di Messinambiente che, tra poco più di un mese, dovrebbero transitare nella nuova MessinaServizi Bene Comune ma, ad oggi, non sanno come, quando e con che modalità”.

“Abbiamo chiesto – aggiungono i segretari – quali garanzie contrattuali avrebbero avuto i dipendenti, chi avrebbe pagato loro i TFR, quale organismo avrebbe dovuto farsi carico del transito da una partecipata all’altra, come prescrivono le circolari regionali che in questi mesi sono state emesse dall’assessore all’Energia Vania Contrafatto. Ma, sinora, da Palazzo Zanca nulla. Non vogliamo che la legittima preoccupazione dei lavoratori per il loro futuro possa trasformarsi in una altrettanto legittima protesta. Pretendiamo ascolto – proseguono – per questo la Fit Cisl, a tutela dei diritti dei lavoratori e del comparto di igiene ambientale dell’intera città di Messina, ha chiesto alla presidente della Commissione consiliare all’Ambiente, Rita La Paglia, una formale audizione”.

(82)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.