Forum del Commercio, Eller: “Datemi tempo e ridurremo la tassazione locale”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La tassazione locale è stata al centro del primo appuntamento del forum permanente del Commercio promosso da Confcommercio Messina. In una sala debordante di commerciante, l’assessore comunale al Bilancio, Luca Eller Vainicher, ha ascoltato gli interventi dei commercianti su vari temi che spaziano dal regolamento Cosap, alla riduzione delle tariffe della tassa per l’occupazione del suolo pubblico, per finire alla Tari. Temi che sono stati trattati affondo durante quasi due ore di dibattito, al termine del quale l’assessore Eller ha risposto aprendo più di qualche spiraglio. “Le aziende sono la vita di questa città. Lo dice uno che viene dal privato e che comprende le problematiche sollevate oggi. Io propongo un metodo nuovo per cercare di risolvere le vostre problematiche, ma datemi quattro mesi di tempo e allenteremo certamente la tassazione locale. Sono ottimista perché insieme si può ripartire. Sto già lavorando per la moratoria sulla Cosap, così come per il Regolamento che mi auguro venga condiviso anche dal Consiglio”. Carmelo Picciotto in apertura di lavori ha sottolineato come i commercianti abbiano voglia di commerciare in questa città. “Dopo tre anni di errori – ha detto – siamo ancora disposti a concedere qualche linea di credito a questa amministrazione, ma è necessario che vi sia un cambio di passo”.

Lino Santoro, coordinatore della Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi), ha sottolineato come i commercianti siano sottoposti ad autentici tassi usurai. “Per un ritardato pagamento del canone Cosap ci applicano un tasso del 140%. Questo è davvero troppo”.

La confcommercio ha consegnato all’assessore Luca Eller Vainicher un documento con quattro richieste: moratoria immediata per la Cosap; predisposizione del nuovo regolamento Cosap con revisione delle tariffe al ribasso; rimodulazione della Tari e stanziamento di fondi per iniziative culturali da tenersi nel centro cittadino per favorire il commercio.

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.