Ex Margherita come polo culturale, CittadinanzAttiva: “Progetto a rischio”

ex-margheritaLo scorso 27 giugno Asp e Regione hanno raggiunto l’accordo per il passaggio dell’ex ospedale Margherita all’assessorato ai Beni Culturali in vista della futura creazione del tanto atteso polo culturale. L’edificio di viale della Libertà ospiterà il tanto atteso polo culturale al cui interno troverà spazio la Soprintendenza ai Beni Culturali, attualmente ospitata nella sede di viale Boccetta e la biblioteca regionale. Un padiglione sarà poi destinato a Museo archeologico.

Sulla questione interviene CittadinanzAttiva che mette in guardia dal possibile fallimento del progetto per mancanza di fondi. “Molto probabilmente – spiega il movimento – come purtroppo capita spesso a Messina, della Cittadella della Cultura non se ne farà niente perché sono necessari, come molto onestamente ammesso dall’Assessore regionale ai Beni Culturali, 40 milioni di euro (ottanta miliardi delle vecchie lire). Per questo vigileremo, al di là della eventuale temporanea utilizzazione dei luoghi per finalità pubbliche legate alla cultura, la natura di beni dell’intero complesso appartenenti all’indisponibile patrimonio della Sanità non venga in alcun modo compromessa”.

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *