Commissione Viabilità infuocata: l’Orsa “attacca” Simona Contestabile

Pubblicato il alle

3' min di lettura

E’ stata una commissione Viabilità breve ma intensa, quella tenutasi questa mattina a Palazzo Zanca. In Aula è tornato il sindacato Orsa per far luce sulle posizioni in Atm del direttore generale Giovanni Foti e del commissario speciale Domenico Manna. Entrambi, a detta dell’Orsa, ricoprirebbero infatti un ruolo illegittimo all’interno dell’azienda che gestisce il trasporto pubblico locale. “Giovanni Foti – ha spiegato Mariano Massaro –  ha ricevuto l’incarico di direttore generale per chiamata diretta in piena violazione dello Statuto Atm in nome di un contratto di servizio con l’azienda torinese Gtt. Ad aver nominato Foti è stato Domenico Manna che continua a ricoprire l’incarico di commissario speciale nonostante lo stato di emergenza sia finito da tempo”.

Considerazioni che Massaro voleva ripetere questa mattina in Commissione davanti all’assessore Getano Cacciola che ha disertato l’assemblea per impegni professionali. Cacciola ha motivato la sua assenza  con una lettera letta dal presidente dell’organo consiliare Simona Contestabile. Una giustificazione insufficiente per l’Orsa che ha puntato il dito contro lo stesso Cacciola reo di non aver richiesto una nuova convocazione della seduta per interloquire con i rappresentanti sindacali. Un comportamento che per Massaro ha indicato un chiaro tentativo di evitare il confronto.

Alla fine ha prevalso la confusione. Il consigliere Contestabile si è inizialmente sentita chiamata in causa dalle esternazioni del sindacalista Massaro, tra i due è nata una discussione accesa che ha indotto la stessa Contestabile a interrompere la seduta mentre il rappresentante sindacale ha espresso la volontà di rivolgersi alla Procura della Repubblica.

“La Presidente con inopportuno atteggiamento censorio – ribatte l’Orsa –  ha tolto la parola al segretario regionale ed ha chiuso la seduta d’autorità senza fissare un futura seduta con la presenza dell’amministrazione. Nonostante l’inopportuno intervento della Contestabile che potrebbe far pensare a un maldestro tentativo di liquidare la delicata questione lasciandola scadere sul confronto personale, confidiamo nella buona fede della Presidente e la invitiamo ad ascoltare la registrazione della seduta e prendere atto del malinteso di cui si è resa protagonista. Sarebbero d’obbligo le scuse al rappresentante dei lavoratori ma questo sindacato non tende a formalizzarsi quando c’è in discussione l’interesse dei lavoratori e il futuro dell’azienda, a prescindere dalle scuse che sarebbero un gradito gesto di civiltà si chiede alla presidente Contestabile di fissare da subito la data della prossima commissione trasporti rinnovando la convocazione dell’assessore Cacciola che non può più sottrarsi al confronto su un tema delicatissimo che potrebbe svelare l’ipotetica illegittimità del commissario speciale e del direttore generale dell’Atm”.

Sulla vicenda arriva la replica anche di Simona Contestabile: “Il mio atteggiamento è stato frainteso, per ben due volte l’Orsa è stata convocata per esternare le proprie considerazioni sulle posizioni di Giovanni Foti e Domenico Manna all’interno dell’Atm nate da un’interrogazione. L’argomento, a cui lo stesso Cacciola ha dato risposta, è stato affrontato con attenzione in Aula ma nessuno può permettersi di dettare le regole all’interno della Commissione che presiedo”.

Andrea Castorina

 

(213)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.