Chiude il punto Simply di Contesse, sindacati: “Personale rischia trasferimento in provincia”

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Dopo l’annuncio della chiusura di uno dei punti vendita messinesi  le organizzazioni sindacali Filcams-Cgil Fisascat-Cisl UilTucs dicono con forza no a piani aziendali da parte del GRUPPO SMA che penalizzano i lavoratori del territorio. “La prossima chiusura del supermercato Simply di Contesse – fanno presente Carmelo Garufi e Francesco Lucchesi della Filcams, Pancrazio Di Leo e Salvatore D’Agostino della Fisascat ed Eliseo Gullotti della UilTucs – è un segnale preoccupante. Ci opponiamo fermamente a logiche che vanno nella direzione di tagli sulle spalle di diversi lavoratori e a discapito del territorio”. I piani del Gruppo vedono già l’imminente prospettiva di trasferimenti in punti vendita fuori provincia per 21 lavoratori, molti dei quali con un contratto part-time e che rischiano di andare incontro a pesanti difficoltà.

Le Organizzazioni sindacali preannunciano iniziative a tutela degli interessi dei lavoratori in una realtà che già paga un prezzo molto alto in termini di mancanza di occupazione. Domenica 15 maggio alle 16 in programma l’assemblea dei lavoratori del GRUPPO SMA che si svolgerà nella sede della Uil a Minissale. Sono oltre duecento i dipendenti messinesi dei punti vendita SMA.

Le segreterie territoriali di Filcams Fisascat e UilTucs hanno investito della questione le segreterie regionali e chiederanno un intervento della Prefettura. Le Organizzazioni sindacali metteranno in atto tutte le azioni per scongiurare l’ennesimo scippo occupazionale ai danni del territorio.

(400)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.