Isola pedonale1

Forum del Commercio, la Giunta pensa ad ampliare le isole pedonali

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Il secondo appuntamento con il Forum del commercio permanente promosso da Confcommercio, ha visto la partecipazione di ben quattro assessori comunali, i quali si sono confrontati con i commercianti su un tema molto dirimente. Gli assessori Gaetano Cacciola, Guido Signorino, Luca Ellere Vainicher e Daniela Ursino, hanno colloquiato per quasi due ore con i commercianti accorsi numerosi considerati i temi. S’è parlato di Isole pedonali in apertura, con particolare riferimento a piazza Cairoli e piazza Duomo. L’assessore Cacciola ha assicurato che l’amministrazione intende condividere ogni decisione con i commercianti e il Consiglio comunale. Due le proposte venute fuori: la prima riguarda l’ampliamento dell’isola pedonale Cairoli al viale San Martino, l’altra riguarda piazza Duomo dove è stato richiesto l’ampliamento. “Aspetto una richiesta formale da parte dei commercianti di viale San Martino – ha detto Cacciola – per condividere questo percorso con loro e il Consiglio comunale. Lo stesso dicasi per il Duomo. Sono pronto a ripartire con le Isole pedonali con l’obiettivo di unire e non dividere”. Per piazza Cairoli l’assessore Eller ha fatto sapere che il Collegio dei revisori dei conti ha dato parere negativo allo stanziamento di 600 mila euro deliberato dal Consiglio sui fondi Tasi. “Contiamo di avere quella somma – ha detto l’assessore al Bilancio – nel prossimo bilancio”.
L’assessore Ursino ha annunciato che da parte sua c’è la massima disponibilità a portare aventi progetti culturali e manifestazioni coinvolgendo i privati. “Non abbiamo grandi disponibilità economiche – ha detto – ma dobbiamo fornire quello che possiamo, ovvero servizi”.L’assessore Signorino da quando ha preso la delega al commercio è la prima volta che incontra i commercianti ed ha fatto comprendere che ha idee chiare. “Sappiamo benissimo che il commercio è uno dei punti fondamentali per l’economia cittadina. I centri commerciali naturali non devono essere solo uno strumento per attrarre finanziamenti ma devono servire per tutelare e promuovere il commercio tradizionale. E poi sul caro affitti – ha concluso – ci stiamo ponendo il problema perché avvertiamo le gravi difficoltà dei commercianti. Il fenomeno va studiato e lo stiamo facendo con il nostro Ufficio Statistica”.

Soddisfatto per la riuscita del forum il presidente di Confcommercio,Carmelo Picciotto. “Questo è il clima giusto per portare avanti progetti comuni – ha detto – soltanto facendo squadra anche con le Istituzioni si può rilanciare il commercio della nostra città”.

(85)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.