Confcommercio, musica e solidarietà in favore del nuovo Centro per l’autismo

concertoMusica e solidarietà insieme per l’ennesimo evento del Natale targato Confcommercio. Un concerto di Musica Solidale che si svolgerà domani a partire dalle 18 a piazza Immacolata di Marmo, dove si esibiranno artisti provenienti da tutta la Sicilia.

Gli ospiti d’onore saranno Luca Madonia e Vincenzo Spampinato, ma sul palco saliranno anche musicisti come Massimiliano Cona, Alessandro Spagna e Angelo Furnari, tutti nomi che nella loro carriera vantano collaborazioni con grandi della musica italiana e non come Fabio Concato, mentre naturalmente ci sarà spazio anche per il “made in Messina” con i One Way guidati dalla voce di Barbara Arcadi. Una serata dove troveranno posto diversi generi musicali, dal rock al jazz passando per il pop, ma con l’intento di raccogliere fondi in favore del Centro Diurno per l’Autismo che nascerà tra qualche mese per volontà dell’associazione “Nati per la Vita” presieduta da Salvatore Podenzone.

Si tratta  della prima struttura presente in città in grado di fornire terapie per bambini e ragazzi autistici (le fasce d’età andranno dai 3 ai 16 anni, da 16 a 18 anni e poi over 18 anni) . Un evento possibile grazie all’ormai consolidata rete messa in piedi dal presidente di Confcommercio, Carmelo Picciotto: “La piazza è da sempre luogo di fermento e la città deve ripartire da essa – ha dichiarato Picciotto – la musica poi è il linguaggio universale per eccellenza. Anche questa volta abbiamo fatto rete unendo vari soggetti, dagli sponsor che ci stanno sostenendo sotto il profilo economico, all’amministrazione comunale che ci sta fornendo dei servizi. Noi siamo sempre più convinti che se vincono le aziende vince la città, ma l’unico modo per arrivare a questo obiettivo è unire le forze”.

Un concerto che si terrà grazie alla collaborazione dell’Accademia Lizzard del direttore generale Angelo Maimone: “Grazie alla Confcommercio e al suo presidente si sta rivedendo un po’ di luce in una città arida, ormai tra di noi c’è piena sintonia. La cultura, ma la musica in modo particolare, sono uno strumento fondamentale per la crescita della collettività, ma quando questa incontra la solidarietà, come in questo caso, allora diventa tutto ancora più bello”.

(157)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *