enzo caruso, assessore cultura e turismo, giunta de luca

Un piano per turismo e cultura a Messina: si parte dalla mostra permanente Vara e Giganti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Iniziative enogastronomiche, musica, mostre e l’apertura di siti culturali per attrarre e intrattenere i turisti, ma anche i messinesi, che possano aiutare la città di Messina ad «essere più umana e meno robotica»: è questo uno degli obiettivi che la Giunta De Luca, e in particolare (ma non solo) l’assessore alla Cultura, Enzo Caruso, si sono posti per i prossimi mesi. A dare il via sarà l’inaugurazione della mostra permanente dedicata a Vara e Giganti, che sarà inaugurata molto presto.

Si comincerà già nei prossimi giorni, quindi “occhi aperti” perché l’esposizione dedicata alle tradizioni dell’estate messinese è quasi pronta a partire e occuperà parte dei locali del Palacultura “Antonello” di Messina. Lo ha anticipato, a noi di Normanno, l’assessore alla Cultura, Enzo Caruso, che insieme ad altri esponenti della Giunta De Luca ha in cantiere una serie di iniziative finalizzate a riportare il turismo in città e a dare un po’ di respiro al mondo (e agli amanti) della cultura.

In particolare, l’esposizione dedicata alla Vara e ai Giganti Mata e Grifone sarà costituita da cimeli del patrimonio comunale, ma anche da pezzi provenienti dai privati. Ne farà parte anche il materiale esposto al Museo della Vara, attualmente situato a Palazzo Zanca ma, come vi avevamo raccontato, sempre (o quasi) chiuso al pubblico.

Quindi, spiega Caruso, iniziative enogastronomiche, musica, teatro e tante altre attività che possano aiutare Messina a ritrovarsi e ad attrarre nuovi turisti, attraverso un piano promozionale pensato a più mani, che sta coinvolgendo diversi esponenti dell’Amministrazione comunale, e quindi anche diversi ambiti.

 

 

(338)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.