Salina Festival: oggi, l’inaugurazione con i “Fenicotteri Migranti”

salina festivalAl via il cartellone del Salina Festival, in programma dal 20 al 25 luglio a Salina (Isole Eolie). La manifestazione, sotto la direzione artistica di Massimo Cavallaro, è giunta ormai alla nona edizione. Il festival è promosso e fortemente voluto e sostenuto da quasi dieci anni, dalle amministrazioni comunali di Santa Marina Salina e Malfa, e da una rete di sponsor locali. Ad aprire la manifestazione, oggi, lunedì 20 luglio, una singolare performance
di arte pubblica realizzata dall’artista Ambra Mirabito.” I fenicotteri migranti”. Una serie di fenicotteri migranti, realizzati con la la tecnica dell’origami, saranno donati, in occasione dell’inaugurazione del festival, prevista per le 19,30 nella piazza di Santa Marina Salina. Gli spettatori dovranno impegnarsi a portarlo nel proprio luogo di residenza e poi a fotografarlo nel nuovo nido, inviando quindi le immagini  all’arista. Si realizzerà così un’ ideale mappa del flusso migratorio . Il tutto poi apparirà sul sito www.fenicotterimigranti.it e sui social. Quegli uccelli spargeranno così il seme dell’accoglienza nei posti più disparati.

Sempre in piazza a Santa Marina Salina, oggi, lunedì 20 luglio, alle 22, sarà proiettato il film musicale “Finding Fela” dedicato a Fela Kuti. “ Il potere della musica viene spiegato dal premio Oskar Gibneyin una meravigliosa quanto preziosa produzione che narra la storia di un genio musicale e di un combattente difensore dei diritti umani.

Ma veniamo al programma di domani, martedì 21 luglio. Sulla spiagga dello Scario a Malfa alle 19,00 si esibiranno i Si Zogi Dimurj. Si tratta di due straordinari musicisti: Francesco Mazza e Socrates Verona. Il progetto riscopre l’arbereshe, la lingua ancestrale delle prime comunità albanesi in Calabria, emblema di uno sradicamento culturale e di una fuga iniziata cinque secoli fa che ha visto interi paesi di cultura arbereshe emigrare per cercare sopravvivenza. Un concerto e una lingua con canti della tradizione rom e canti dei profughi greci in Turchia in lingua grecanico e greco.

Alle 22 sempre domani, martedì 22 luglio, in piazza a Malfa, la proiezione del film musicale “Faber in Sardegna”, documentario su Fabrizio De Andrè. Il film, di Gianfranco Cabiddu, è un documentario che racconta il rapporto tra Fabrizio De Andrè e l’Agnata e la Sardegna con i sui suoni, le musiche, la lingua.

L’intero programma della manifestazione è consultabile sul sito: www.salinafestival.it

Ogni anno, il festival, realizza le sue attività intorno ad un tema. Per l’edizione 2015 il tema è “Appartenenza e Condivisione”.

(171)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *