Premio Ippolito: Messina entra nella Rete delle scuole

Premio IppolitoAlla presenza dell’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Panarello, è stato presentato stamani, nel Salone delle Bandiere di palazzo Zanca, nell’ambito del progetto “Marco & Alberto Ippolito”, il documento finale, che è frutto del lavoro di gruppi, dibattiti e tavole rotonde, tenutisi a partire da martedì 6 maggio tra Rosarno, Reggio Calabria e Messina. Il premio Ippolito è un progetto internazionale che ha ottenuto riconoscimenti dai presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera dei Deputati, avviato dodici anni fa dalla FNISM, Federazione Nazionale Insegnanti. Pur coinvolgendo personalità di prestigio internazionale, il premio si rivolge essenzialmente ai giovani e si suddivide in otto sezioni distinte in poesia, racconti brevi, fotografia, premio “Katya Pangallo: regalaci un sorriso”, “Amicizia”, conferimento titolo “Personalità Eccellente”, itinerario didattico di ricerca sociologica ed il territorio tra riti e tradizioni. “Quest’anno la città di Messina – ha evidenziato l’assessore Panarello – entra nella rete che coinvolge scuole, istituzioni ed agenzie formative europee e nordamericane per la realizzazione di un progetto interculturale con gli studenti protagonisti assoluti. Al di là dei documenti prodotti, l’aspetto caratterizzante dell’iniziativa è la condivisione di un progetto culturale attraverso la partecipazione dei ragazzi, che ogni anno si incontrano e vivono insieme l’esperienza dello scambio linguistico ed il confronto su temi specifici quali amicizia, solidarietà ed integrazione nell’ambito dell’Unione Europea”. Il meeting, aperto dall’assessore Panarello e concluso dalla vice presidente del Consiglio nazionale della FNISM, Natina Cristiano, si è articolato in tre fasi: nella prima, presieduta dalla dirigente scolastica dell’istituto “Basile-La Farina” di Messina, Giuseppa Prestipino, sono stati presentati gli elaborati redatti dai diversi gruppi di lavoro; nel secondo, con la prof.ssa Laura Altomonte dell’Università del New Jersey, è stato esaminato un panel d’interventi sul documento conclusivo; e nel terzo è stata consegnata una targa alla prof.ssa Gabriele Nauman (Germania) ed i rappresentanti delle scuole hanno firmato il documento che rappresenta il “Manifesto” dei territori coinvolti nel progetto. L’incontro si è concluso con le visite al Duomo di Messina e all’artigianato siciliano organizzate dall’associazione culturale “Il Salotto Creativo”. Gli alunni dell’istituto “Basile-La Farina”, oltre alla produzione di racconti brevi, poesie e manufatti artistici, hanno curato l’accoglienza, guidando i partecipanti alle escursioni in città. Domani, sabato 10, è in programma la giornata conclusiva a Villa San Giovanni nel corso della quale saranno conferiti premi a personalità eccellenti: Nisa Chevènement per l’Arte, Emanuele Ferragina per l’Economia, Jurgen Renn per la Cultura, Lorenzo Genitori per la Scienza e Marie Paul Ross per il premio “Amicizia”.

(64)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *